Inps ammette l’errore e assicura: “I pensionati non hanno nulla da temere”

    0

    La Direzione Centrale Pensioni dell’INPS, anche a seguito delle sollecitazioni sindacali dei giorni scorsi, con un messaggio del 4 ottobre 2011, ha finalmente precisato che nulla devono temere i pensionati che – per un errore del sistema informatico centrale dell’INPS – hanno ricevuto la lettera di sollecito pur avendo già provveduto l’anno scorso all’invio dei dati reddituali 2009.

    Si dovrebbe così chiudere una vicenda che nei giorni scorsi aveva allarmato molti pensionati bresciani (e non solo) dal momento che la lettera annunciava la possibile sospensione della pensione se non si fossero inviati i dati reddituali del 2009.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY