Aria, livelli di Pm10 oltre il consentito. E dal 15 scattano i blocchi del traffico

    0

    (a.c.) Sembra ancora di essere in estate (ma una perturbazione in arrivo potrebbe abbassare decisamente le temperature) ma è già tempo di tornare a parlare di inquinamento dell’aria, polveri sottili e blocchi del traffico. Torna in vigore infatti il prossimo 15 ottobre il divieto parziale di circolazione per determinate categorie di veicoli, divieto che si applicherà sino al 15 aprile 2012.

    In realtà essendo il 15 ottobre un sabato (il provvedimento non si applica di sabato e domenica, e nei festivi) bisognerà attendere lunedì per verificarne l’impatto sul traffico cittadino, ma l’impressione è che ormai dopo anni di entrata in vigore del blocco la stragrande maggioranza dei cittadini abbia cambiato l’auto passando a una "più ecologica" vettura Euro 3, 4 o 5. In realtà però sono molti i veicoli vecchi ancora in circolazione, semplicemente perché ancora funzionano bene, o sono utilizzati poco o perché i proprietari non hanno le risorse per sostituirli. Per tutti questi non sarà questo un bel periodo per cambiare l’auto, vista la crisi economica che attanaglia un po’ tutti e visto che ormai le case automobilistiche non applicano più i super-sconti di alcuni anni fa. 

    Ricordiamo i punti salienti del provvedimento regionale: divieto di circolazione dalle 7.30 alle 1.30 per autoveicoli a benzina Euro 0, autoveicoli diesel Euro 0, Euro 1 ed Euro 2 (omologati ai sensi della direttiva 91/542/CEE, o 96/1/CEE, riga B, oppure omologati ai sensi delle direttive da 94/12/CEE a 96/69/CE ovvero 98/77/CE).

    Novità e riconferme per i ciclomotori e i motocicli a due tempi Euro 0: i provvedimenti applicati negli scorsi anni si estendono a tutta la Regione, ed entra in vigore il fermo permanente della circolazione in tutte le zone del territorio regionale (A1, A2, B, C1 e C2), da lunedì a domenica, dalle 00 alle 24, praticamente sempre.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. come già dimostrato l’anno scorso,queste limitazioni non abbassano per nulla il PM10 ma colpiscono solamente la povera gente che nonostante tutti gli incentivi offerti non è riuscita a sostituire la propria auto.Dovranno andare al lavoro o portare il nipotino a scuola a piedi o in altro modo al freddo e all’acqua guardando sfrecciare accanto i soliti SUV o auto con targa nuova.

    2. l’ignoranza dell’ecologia… euro 1 2 3 e 4 nn ci crede nessuno, il popolo è ignorante e crede ancora alle varie categorie di euro. non capite che l’unica differenza sono gli euro che vi fregano obbligandovi a comprare auto nuove? e parlate di CO2?

    LEAVE A REPLY