Perse un braccio in moto, il Comune di Pozzolengo non vuole pagare il risarcimento

    4
    Bsnews whatsapp

    (a.c.) E’ giusto che un ente paghi di tasca propria più di un milione di euro di risarcimento a un motociclista che perse il braccio in un incidente? Secondo i giudici del Tribunale di Brescia sì, non così invece secondo gli amministratori del comune coinvolto, quello di Pozzolengo.

    A distanza di alcuni giorni dalla notizia del risarcimento da 1 milione e 300mila euro stabilito dal tribunale (leggi la news: clicca su questo link), il sindaco di Pozzolengo, Davide Vezzoli, parla della vicenda sulle colonne di Bresciaoggi, e promette battaglia: «Purtroppo ho verificato che le coperture assicurative decise dalle amministrazioni precedenti erano ridicole: non coprono nemmeno lontanamente la cifra che dovremmo tirare fuori. Per questo faremo ricorso, chiedendo la ridefinizione della sentenza. Dovremo quindi dare l’addio ad azioni pubbliche importanti – il parco Don Giussani, il Centro risorse sociali con alloggi per anziani nell’ex asilo, l’ampliamento del cimitero, il restauro della chiesa di San Lorenzo, il campo sportivo – o si taglierà sui servizi? Vogliamo sottoporre il caso all’Associazione comuni italiani e dell’Associazione comuni bresciani».

    Il problema è molto grave per il piccolo ente (il risarcimento ammonta a circa la metà del bilancio comunale), il sindaco Vezzoli pur senza entrare nel merito del danno subito dal giovane motociclista dice in sostanza che una sentenza del genere, se il comune non è supportato da una polizza di assicurzione seria, rischia di bloccare tutte le attività del comune. 

     

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    4 COMMENTI

    1. Con i motociclisti è così…loro vanno sempre sopra i limiti,sorpassi e curve al limite per sentirsi qualcuno;poi si spaccano di brutto(se restano vivi) e invece di dire a se stessi "sono uno stupido" ,fanno causa a mezzo mondo per farsi mantenere per il resto della vita

    2. "I motociclisti"… Ma tu sai "questo" motociclista come stava andando? Dopo una causa, penso lo avrà stabilito chi di competenza e se aveva qualche colpa non penso proprio gli avrebbero riconosciuto un risarcimento… Al contrario, dalla sentenza si capisce che il guard rail non era a norma. Massimale dell’assicurazione basso? Dovrebbe essere un buon motivo per non dare il risarcimento? Ma stiamo scherzando? Allora facciamo tutti la RCA col massimale più basso e quando succede qualcosa diremo alla vittima di attaccarsi al tram perchè se no ci mette in difficoltà il bilancio familiare… Ma dobbiamo sentire delle fesserie del genere???

    3. "Secondo i giudici del Tribunale di Brescia" il motociclista ha diritto al risarcimento. Immagino avranno fatto delle indagini ed acquisito gli elementi necessari per dare questo responso. Tu ne sai più di chi ha fatto un’inchiesta? Qui il problema è solo che il Comune non ha copertura per emettere il risarcimento, tant’è che non "entra" nemmeno nel merito della sentenza. Tu invece emetti la tua sentenza personale, senza averne gli elementi.

    RISPONDI