Truffa ditte con identità rubate, 31enne bresciano tradito da una foto su internet

    0
    Bsnews whatsapp

     

    E’ stato tradito dalla sua foto in internet un trentenne bresciano accusato di avere compiuto una serie di truffe in giro per l’Italia. Individuato dalla squadra mobile di Trento, è stato arrestato su ordinanza di custodia cautelare emessa dalla procura di Piacenza. La indagini in Trentino sono nate dopo due episodi avvenuti fra giugno e settembre in due alberghi di Madonna di Campiglio e Carisolo. M. P., 31 anni di Brescia, si è presentato come cliente e dopo aver stretto amicizia con i due proprietari, è riuscito ad impossessarsi di assegni e carte di credito.

     

    Quindi, dopo aver aperto un profilo su internet e utilizzando l’identita’ degli albergatori, ha contattato aziende di materiale tecnologico per fare acquisti di pc, lettori mp3, tablet per un valore di circa 10 mila euro. Merce pero’ mai pagata con gli assegni e le carte di credito che intanto erano state bloccate perché denunciate come smarrite. Dopo le truffe – si apprende dalla polizia – il giovane bresciano ha cancellato il suo profilo on line.

     

    Episodi analoghi, una quindicina, erano stati denunciati in Lombardia, Liguria e Toscana. Il primo era avvenuto a Piacenza. Grazie alle testimonianza dei truffati, la squadra mobile ha effettuato una serie di accertamenti – fra cui l’esame di una foto pubblicata on line – che hanno consentito di individuare il presunto truffatore seriale. Colpito da un’ordinanza di custodia cautelare, e’ stato arrestato la scorsa notte a Mantova.

     

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI