La montagna e la pastorizia in fiera a Rovato

    0

    Torna a Rovato domenica 23 e lunedì 24 ottobre la Mostra della pastorizia e Festa della montagna: Rovato riallaccerà così i suoi storici legami con la montagna e con le attività dell’allevamento e della pastorizia. Al Foro Boario (storica sede del mercato del bestiame) sarà infatti di scena la rassegna che, tra animali tipici dell’allevamento di montagna (ovini, caprini ed equini) e stand di esposizione e vendita di prodotti gastronomici montani (formaggi, salumi, miele), permette a tutti (specialmente ai bambini, sempre felici protagonisti della fiera) di avvicinarsi al mondo della montagna, alla sua vita e ai suoi sapori. La manifestazione apre inoltre l’intenso periodo delle celebrazioni in onore di San Carlo Borromeo, patrono di Rovato che viene festeggiato il 4 novembre, e dà il via a Novembre mese del Manzo all’olio, periodo durante il quale i ristoratori rovatesi aderenti all’iniziativa propongono menu a prezzi particolari a base del piatto tradizionale di Rovato (info su www.comunedirovato.it ). Sempre rilevante la partecipazione alla fiera rovatese di allevatori ed espositori da tutta la Lombardia e dal Nord Italia.

    Domenica 23 ottobre sarà la giornata clou dell’intera manifestazione: l’apertura ufficiale della rassegna sarà alle 10, ma già dalle 8 sarà possibile accedere alla mostra (ricordiamo che l’ingresso è gratuito).

    Dalla mattina una giuria inizierà la valutazione dei capi in gara tra gli allevatori, con esposizione sia di ovini che di caprini, con particolare riguardo alla razza ovina bergamasca. Alle ore 15 dimostrazioni di tosatura e alle ore 16 le premiazioni degli animali migliori.

    Per l’intera giornata saranno in vendita, con assaggi, formaggi di pecora e capra, salumi, miele, funghi e castagne ed altri prodotti tipici della montagna negli stand di prodotti alimentari presenti alla rassegna.

    Nel corso di tutta la giornata sarà presente e attivo anche uno spazio dell’Associazione Norcini Bresciani, i cui membri si esibiranno, dalle 9 in poi, nella preparazione della famosa salsiccia di castrato, oltre ad esporre e realizzare anche salumi nostrani: dalle 14 in poi infatti i Norcini si dedicheranno alla preparazione del salame nostrano.

    Sono previsti spazi a disposizione delle Istituzioni e stand di Rovato Soccorso e CAI Rovato.

    Stand originale e curioso quello del Circolo micologico Carini di Brescia che esporrà una gamma di funghi appartenenti a più di 300 specie diverse così come particolare lo spazio espositivo dedicato agli hobbisti di Rovato.

    Da segnalare infine la postazione del Gruppo Alpini di Rovato, che non potevano certamente mancare al tradizionale appuntamento rovatese con la montagna, presenti con un tradizionale stand per scaldare i primi freddi autunnali con vin brulè e caldarroste.

    Lunedì 24 ottobre, infine, apertura speciale della mostra in concomitanza del mercato tradizionale del lunedì.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY