Castenedolo, bambino di 11 anni muore dopo 7 giorni di agonia. Per un boccone “amaro”

    0

    (a.c.) Gli è andato di traverso un boccone. Si dice così dalle nostre parti: quando una persona mangia velocemente qualcosa, o beve di fretta, e il cibo per un attimo si blocca in gola, o prende la via sbagliata, e ci fa tossire un attimo prima di poter riprendere il fiato. Capita a tutti, sai quante volte. E’ capitato anche a un ragazzino di 11 anni di Castenedolo, pieno di energia fino al momento in cui ad andargli di traverso non è stato solo un boccone di carne, ma la vita intera, persa 7 giorni dopo il soffocamento causato da un pezzo di carne ingoiato.

    Il fattaccio è raccontato sul Bresciaoggi in edicola stamane: Bryan, 11 anni di Castenedolo ma originario di Borgosatollo, da dove si era trasferito solo a maggio, lo scorso 13 ottobre stava mangiando della carne quando un boccone che non ne voleva sapere di scendere gli ha bloccato il respiro. La mamma che era con lui non ha potuto aiutarlo, se non chiamando i sanitari del 118 che solo dopo diversi minuti gli hanno liberato le vie respiratorie. Poi la corsa in ospedale al Civile di Brescia, i giorni di attesa dei genitori al capezzale del letto di rianimazione e, sabato pomeriggio, il tristissimo epilogo. Epilogo della vita del piccolo Bryan, nuovo inizio per i ragazzini che prenderanno i suoi organi, dopo la decisione dei genitori di consentirne l’espianto.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. solo per quel boccone di carne Bryan non è più con noi, non è giusto! l’avevo conosciuto la mattina e avrei voluto continuare questa amicizia….
      dai suoi occhi avevo subito capito che era un amico "giusto",sembrava sincero e simpatico.
      Bryan noi ti ricorderemo così come ti abbiamo conosciuto e non ci dimenticheremo mai di te mai e poi mai!!.

    2. ora starà giocando con mio figlio ! federico è in cielo per un tragico incidente ad agosto. speriamo i bimbi siano tutti insieme.

    LEAVE A REPLY