Migranti, la prefettura assicura “tempi rapidi” per smaltire le pratiche ferme dal 2009

    0

    I segretari di Cgil, Cisl, Uil di Brescia hanno incontrato mercoledì mattina il prefetto di Brescia Narcisa Brassesco Pace in merito allo Sportello unico per l’immigrazione.

    Il prefetto ha annunciato che dal 20 ottobre la responsabilità dello sportello è passata dall’Ufficio Provinciale del Lavoro alla prefettura e, nello specifico, alla dottoressa Gabriella Mucci. Con questa nuova organizzazione, secondo il prefetto, si potrà dare una risposta rapida alle centinaia di pratiche ferme dal settembre 2009. Il prefetto ha inoltre annunciato che è sua intenzione chiedere a Comune, Provincia e Camera di Commercio personale aggiuntivo in forma temporanea, da dedicare allo sportello, in modo tale che si possano smaltire le pratiche arretrate. Se non ci saranno risposte positive, è comunque volontà della prefettura velocizzare i tempi di smaltimento delle pratiche arretrate.

    Preso atto di tale riorganizzazione Cgil, Cisl e Uil di Brescia continueranno a seguire con attenzione la questione, ritenendo doveroso che si possa finalmente dare risposte certe e in tempi brevi alle centinaia di migranti che fino ad oggi non le hanno avute. 

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. E ti pareva che lega e pdl non erano in prima linea per fregarsene dei disoccupati e di tutti gli altri? Pare che stiano preparando i soliti condoni fiscali, dimostrando per l’ennesima volta che, invece, l’unico atto vero sia quello di difendere gli interessi di una sottospecie cittadini disonesti.

    2. donkey kong, monotono oramai, ci hai rotto. ti si è incastrato il copia incolla? E poi questa frase potrebbe averla detta anche il nostro pres. del cons. visto che sta facendo la stessa cosa…..

    3. Donkey, citare un esponente radicale dei Fratelli Musulmani (peraltro condannato a morte, correggimi se sbaglio), sarebbe come citare un esponente del Ku Klux Klan e dire che rappresenta il pensiero del mondo occidentale. Un passaggio logico non corretto, insomma…

    4. A Luca, dato il tono cafonesco, non rispondo nemmeno. A utente non registrato delle 11,22 dico: la tua osservazione conferma la mia tesi: infatti il 99% delle moschee e delle organizzazioni islamiche di ogni genere presenti oggi in Italia sono guidate e finanziate dalla ucoii, che e’ niente altro che il braccio politico dei fratelli musulmani, che sono appunto il ku kux klan islamico. Mi confermi pertanto nella mia analisi. Ti chiederei inoltre di dare un occhio a come finiranno le cosiddette primavere arabe, per capire cosa ci riserva il futuro. Grazie e Ciao.

    5. Donkey, però l’altro giorno mi hai detto che per quanto attiene al mondo occidentale non si deve far riferimento alla Bibbia. Ti devo dire io che il 100% delle chiese cattoliche italiane è gestito e finanziato dal Vaticano? Posso citare frasi di qualche prete estremista (trovamene possibilmente uno condannato a morte, per cortesia, per reggere il paragone) ed attribuirle al pensiero del mondo occidentale? Credo di no…

    6. Luca ringrazi il Cielo di vivere in un paese come il Nostro, se avesse fatto in alcuni Stati Arabi(la maggioranza) affermazioni simili sul capo del Governo (rispetto al quale non nutro simpatia ma neppure ossessione che porta a non vedere le cose obiettivamente ed a parlare per frasi fatte o per sentito dire)non avrebbe avuto neppure il tempo di finire la frase…

    7. E cosa significa, scusi? Che dobbiamo prendere esempio dai barbari o che visto che noi siamo meglio dobbiamo fare il possibile perchè chi è più arretrato migliori? E come lo si fa, creando difficoltà a chi vuole fare il corretto percorso di legalità per il permesso di lavoro?

    8. In Italia ed in Occidente in genere non vige la teocrazia
      ( ad esempio la chiesa non ammette il divorzio, ma il nostro diritto civile lo contempla e lo disciplina, la Chiesa vieta rapporti sessuali fuori dal matrimonio, in occidente mai nessuno viene punito per ciò…..)
      Nella maggior parte dei PAESI Arabi religione e stato formano un tutt’uno e qui sta la differenza .

    9. Ok. Quindi è giusto che per dare il permesso a persone che vogliono lavorare, passino gli anni. Ho capito tutto, grazie per il chiarimento.

    10. "Salve, sono un lavoratore indiano che non crea problemi a nessuno ma vorrebbe solo essere in regola con il permesso che non arriva. Come me il mio collega moldavo. Scusate, ma che diamine c’entriamo noi con i Paesi Musulmani?"

    11. mitico il sinistro che dà voce ai suoi amici immigrati….rimane il fatto che i sindacati ormai si sbattono solo per gli immigrati.Il lavoratore indiano crea problemi eccome:si chiama dumping nel mercato del lavoro.

    12. ma al licenziamento facile proposto dal governo chi si sta opponendo? i sindacati si oppongono, lega/pdl sostengono. la gente è in difficoltà e il governo vuole facilitare i licenziamenti. VERGOGNA !! si prendano i soldi dove ci sono non da chi ragià pagato. PATRIMONIALE !!!!

    LEAVE A REPLY