Pdl, Achille Farina si è dimesso da capogruppo in Loggia

    14

    (a.t.) Achille Farina – come anticipato da Bsnews.it nel pomeriggio – ha presentato stasera le dimissioni da capogruppo del Pdl in Loggia. Questa mattina, Farina ha incontrato il sindaco di Brescia Adriano Paroli alla presenza dell’assessore al Bilancio Fausto Di Mezza, delegato a seguire la questione. Secondo quanto appreso da Bsnews.it i cosiddetti ribelli – i consiglieri che pretendevano un suo passo indietro erano sette su tredici -avevano ricevuto precise rassicurazioni dal sindaco circa le dimissioni di Farina e, sulla base di queste, avevano dichiarato la loro disponibilità a scendere dall’Aventino presentandosi alla riunione. Così è accaduto e tutto si è risolto in pochi riuniti, dopo un breve intervento di Farina (che ha spiegato di aver maturato la scelta per il bene del partito) e nessun dibattito. Durante il consiglio comunale di lunedì a guidare il gruppo sarà il vice Andrea Ghezzi. Soltanto poi – la data è fissata per il 14 novembre – si aprirà la partita della nomina del nuovo capogruppo. E non sarà facile.

    (articolo aggiornato alle ore 21)

     

    Comments

    comments

    14 COMMENTS

    1. Ma da quando i partiti devono essere trasparenti? Per legge sono solo associazioni non riconosciute. Che confusione che c’è in giro.. Non pretendiamo più di quanto c’è già nelle (complesse) leggi italiane.

    2. PDL. un partito in putrefazione, ormai morto… senza linea politica, senza ideali, dopo averli traditi tutti, ormai senza nemmeno più un leder, destinato a scomparire. finalmente !!

    3. Forse Lei dimentica i precedenti 50anni che hanno determinato il debito pubblico enorme che abbiamo ….si dimentica in fretta……abbiamo però politici che a 30anni siedono in Parlamento e che ce lo possono ricordare…il nuovo che avanza, tipo Casini, FINI,Rutelli, Bindi…..

    LEAVE A REPLY