I carabinieri scoprono un piccolo arsenale in casa di un 37enne di origini calabresi

    4

    Il Garda si conferma una zona a rischio per infiltrazioni criminali. E anche l’ultima operazione dei Carabinieri di Salò pare dimostrarlo. I militari, infatti, hanno arrestato per detenzione abusiva di armi clandestine un 37enne imparentato con personaggi contigui alla Ndrangheta. L’uomo – che viveva a Manerba ma era di origine calabrese – aveva in casa due pistole (una Beretta e una Titan con matricola abrasa) con tre caricatori e un centinaio di proiettili di calibro diverso. Le armi erano nascoste nel doppiofondo di un tavolo in una scatola schermata con piombo in modo da non essere intercettata da eventuali scanner. Resta da capire in che modo siano state utilizzate le armi fino ad oggi.

    Comments

    comments

    4 COMMENTS

    1. continuate a devastare il territorio,la campagna,costruendo sempre più residence!!!!e poi vendeteli a cani be porci pur di monetizzare……..

    2. …sveglia!
      Gaetano Fortugno non un qualsiasi 37enne calabrese imparentato con personaggi contigui alla ‘ndrangheta: è quello di cui avete parlato in un Vostro articolo del ven 08 apr 2011, ore 17.03, rintracciabile da chiunque solo mettendo "FORTUGNO" nel motore di ricerca (avrei messo il link, ma nemmeno più questo si può fare).
      E non venitemi a raccontare che i Carabinieri lo hanno scoperto "per caso".
      Se ci sono esigenze di indagine (e ci mancherebbe che non ci fossero) si evita di fare conferenze stampa in cui si prendono in giro media e opinione pubblica, dicendo solo qualcosina per non scoprire le carte.
      La riservatezza delle indagini, in una materia così delicata, dovrebbe prevalere sul desiderio di qualche ufficiale di gonfiare la rassegna stampa.
      Ma se proprio non si può fare a meno di convocare i giornalisti, la si racconta tutta.

    3. se poi si tratta di un omonimo, è piuttosto singolare che, nella stessa conferenza stampa, nessuno abbia ritenuto di chiarire che rapporto corre, o non corre, tra Gaetano Fortugno processato e condannato in aprile e il Gaetano Fortugno arrestato con due pistole nascoste in casa

    LEAVE A REPLY