Arrestato dai vigili spacciatore calabrese. Con precedenti per associazione mafiosa

    0

    Durante una specifica operazione antidroga, svolta nel finesettimana nelle vie Risorgimento e Don Vender, la Polizia Locale ha tratto in arresto un uomo residente a Brescia, classe 1969, e originario di Vibo Valentia per detenzione ai fini dello spaccio di sostanza stupefacente presso la propria abitazione. Pregiudicato per associazione a delinquere di stampo mafioso e porto abusivo d’arma.

    L’operazione si è svolta nella sopraccitata via Risorgimento, gli agenti hanno fermato l’uomo per un controllo dopo aver seguito alcuni movimenti sospetti, classici degli spacciatori. Una volta fermato, nonostante il tentativo di contraddizione per non rivelare la residenza, gli agenti hanno trovato le chiavi e il documento procedendo alla perquisizione dell’abitazione, dove, alla presenza della moglie e di un minore, nei vari locali dell’appartamento sono stati rinvenuti circa 80 grammi di hashish ed una bilancina di precisione.

    I sospetti degli inquirenti del fatto che ci fosse dell’altro sono sorti davanti alla reazione della moglie, data in escandescenza alla vista degli agenti tanto da chiedere un mandato di perquisizione e ribellandosi anche fisicamente. Gli agenti hanno, infatti, trovato in un ripostiglio a muro posto nel salotto, un fucile carabina ad aria compressa con pallino di metallo inserito, posto sotto sequestro. L’attività è, infine, proseguita all’interno della cantina dove gli inquirenti hanno trovato il fascicolo dell’operazione di Polizia giudiziaria denominata “Odissea” della DDA di Catanzaro dove il pervenuto risultava coinvolto. Nelle immediate vicinanze della cantina, infine, è stata rinvenuta, all’interno di una fenditura delle condotte degli scarichi, un sacchetto di cellophane all’interno del quale era celata una pressa metallica per il consolidamento dell’hashish in “panette” da 100 grammi.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY