Conti in rosso per la montenegrina Epcg, controllata da A2A: nel primo semestre 2011 ha perso 10 milioni di euro

    0

    Dieci milioni di euro. A tanto ammonta, nei primi sei mesi del 2011, il conto che la società montenegrina Epcg ha presentato ai suoi soci. L’utility è controllata al 43,7 da A2A (le quote sono costate 490 milioni di euro). Ma sui conti della società ha influito la decisione dell’Autorità per l’energia locale di abbassare le bollette. Inoltre la scarsa piovosità dei primi mesi dell’anno (la metà delle medie annuali) ha costretto la società a importare energia più costosa dall’estero). Fattori a cui si aggiunge l’altissima morosità degli utenti montenegrini. Insomma: per ora Epcg non sembra essere stato un grande affare.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY