Mafia al Nord, se ne parla stasera a Giurisprudenza. Organizzano gli studenti

    0

    Anche quest’anno, dopo l’interesse suscitato alla sua prima edizione, la lista universitaria "Studenti Per-Udu Brescia" è felice di riproporre la rassegna "La mafia a cento passi da casa nostra", con la quale intende sensibilizzare sul tema della criminalità organizzata al nord. Il programma si articola in tre incontri, uno spettacolo teatrale ed un documentario in cui si analizzerà il fenomeno della mafia al nord attraverso le testimonianze di autorevoli esperti. Si comincia martedì 8 novembre. Alle 20.30, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Brescia, si terrà l’incontro "La mafia, ieri e oggi". Ingresso da via S.Faustino. Interverranno Fernando Scarlata, coordinatore del Comitato Peppino Impastato, membro della Rete Antimafia di Brescia ed autore di “Tentacoli. La criminalità mafiosa a Brescia”, e Giovanni Impastato, fratello di Peppino ucciso a Cinisi (Pa) nel 1978. Con loro il Professore Carlo Alberto Romano, titolare della cattedra di Criminologia alla Facoltà di Giurisprudenza di Brescia. Dopo gli interventi dei relatori ci sarà lo spazio per un dibattito in cui cercheremo di coinvolgere anche il pubblico presente in sala. I prossimi incontri, che si svolgeranno il 25 novembre ed il 16 dicembre, vedranno come protagonisti: la compagnia teatrale “La compagnia degli stracci” con il loro spettacolo “La pagliuzza e la trave”, Benny Calasanzio Borsellino, nipote di due vittime di mafia ed autore di “Mafia Spa – Gli affari della più grande impresa italiana”, Mario Portanova, giornalista de “Il Fatto Quotidiano” ed autore di “Mafia a Milano. Cinquant’anni di affari e delitti”, Salvatore Borsellino, fratello del magistrato Paolo, ed Emiliano Morrone, giovane attivista e scrittore calabrese.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY