“Pictures at an Exhibition”, la mostra antologica di Morandi “occupa” due caserme dismesse

    0

    Interessante e insolita la vernice di venerdì 11 novembre per la mostra antologica dedicata ad Albano Morandi, artista bresciano che festeggia  i trent’anni di carriera nell’arte: alle ore 18.00, presso la ex chiesa dei SS Pietro e Marcellino della caserma Goito di Brescia, in via Callegari, ci sarà il taglio del nastro ufficiale, alla presenza dell’autore, dei curatori della mostra e di Autorità Militari e Civili . L’inaugurazione proseguirà poi presso l’ex caserma Serafino Gnutti di Brescia, in via Crispi.

    Grazie alla disponibilità del Comando Militare dell’Esercito della Lombardia Centro Documentale di Brescia e di alcuni privati è stato possibile allestire la mostra all’interno di due caserme cittadine dismesse offrendo all’artista l’opportunità di presentare le proprie opere, dipinti, disegni, sculture, assemblage, installazioni, nel contesto particolare ed alternativo di edifici del centro storico di Brescia da anni chiusi al pubblico e nel prossimo futuro destinati a conversione urbanistica.

     

    Nato a Salò nel 1958 Morandi compie, nel corso del tempo, un percorso artistico molto particolare e, pur rivolgendosi alle più diverse platee internazionali allestendo le proprie mostre in ogni parte del mondo, mantiene saldo il legame con le proprie origini eleggendo Brescia ed il Garda a punto di riferimento per il proprio lavoro.

     

    Nascono così le opere che amalgamano in modo melodioso ed armonico tracce di Neo Dadaismo, Surrealismo e Poesia Visiva con elementi di uso comune già esistenti, dando spazio alle molteplici vocazioni dell’artista, collezionista, promotore, curatore e scrittore che prendono forma in espressioni artistiche che strizzano l’occhio alla scenografia, alla musica, alla letteratura, al teatro ed alle arti visive tutte.

     

    “Pictures at an exhibition” ripercorre l’intera produzione artistica di Albano Morandi, con un’impostazione tematica e tipologica in luogo del classico percorso cronologico, raggruppando lavori di epoche diverse.

     

     

    Il progetto, della durata di un mese, vede coinvolte sei gallerie d’arte cittadine, in una sorta di  “interscambio artistico” tra le realizzazioni di Albano Morandi e quelle dell’artista ospitato in ognuno degli spazi espositivi, in una sorta di “opere a quattro mani”.

    Sono inseriti anche due laboratori dedicati agli studenti delle scuole elementari e medie, intitolati “lavorare con la carta”, che mirano a coinvolgere i ragazzi con creatività e li conducono in un’esperienza di utilizzo di un materiale di uso comune quale la carta sperimentando come può essere trasformato per realizzare e costruire piccoli progetti artistici. I laboratori saranno tenuti da Giada Crispiels, giovane studentessa che vive a New York, nelle date di domenica 13 e sabato 19 novembre.

     

    Anche la musica ha uno spazio dedicato: è stato studiato un esperimento che vuole collegare la musica classica contemporanea all’arte di Albano Morandi. Nella serata di mercoledì 23 novembre sei compositori si susseguiranno nelle varie stanze espositive eseguendo composizioni, alcune delle quali appositamente realizzate per l’occasione.

     

     

    Periodo di apertura della mostra: 12 Novembre -11 Dicembre 2011
    Orari: dal martedì alla domenica dalle 10 alle 18
     

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY