Si fa chiudere di notte nella sala giochi, ma fa scattare l’allarme. Preso

    0

    (a.c.) Se non si trattasse di tentato furto, con arresto e relativa denuncia penale, verrebbe da ridere. Dopo i topi d’appartamento si deve creare la nuova categoria dei "topi da sala giochi". Un immigrato romeno, classe 1988, ha pensato bene di nascondersi, tra sabato e domenica, e farsi rinchiudere all’interno della sala giochi Joy Village nel centro commerciale Le Torbiere a Timoline di Corte Franca. Una volta sicuro che nessuno fosse rimasto nella sala, il ragazzino è venuto allo scoperto, ha oscurato con una bomboletta spray i sistemi d’allarme ed ha cercato, con un cacciavite, di aprire la porta ai suoi complici. Ad attenderlo però c’erano i carabinieri di Adro e Rovato, messi in guardia da una serie di anomali riscontrate nei giorni precedenti nel sistema di antintrusione del locale. Una brutta sorpresa per il romeno.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY