Pirellone, via libera al Documento Strategico 2012. C’è anche l’aeroporto di Montichiari

    0

    Via libera del Consiglio regionale con 40 si’ e 29 no alla Risoluzione che accompagna il Dsa, il documento strategico annuale che contiene le linee d’azione e le politiche che Regione Lombardia mettera’ in campo il prossimo anno. 
    Con la Risoluzione si sollecita una serie di impegni da attuare nell’arco del 2012, dalle infrastrutture ai trasporti, dall’ambiente all’energia. 

    “Nel documento – ha evidenziato Massimiliano Romeo (LN)  relatore  del provvedimento – si richiede un maggior coinvolgimento di tutti gli ‘attori’ pubblici e privati della Regione in vista dell’Expo di Milano 2015, il rilancio dell’aeroporto di Montichiari (Brescia) sia per quanto riguarda il traffico passeggeri sia per quello cargo, la messa a punto di un piano della logistica per il trasporto delle merci. Inoltre si sollecita la semplificazione delle norme urbanistiche, la revisione dei criteri di finanziamento alle Comunita’ Montane e l’introduzione di linee guida sulle fonti rinnovabili”.

    Chiedendo un nuovo Documento Strategico Annuale e un nuovo bilancio di previsione 2012, il consigliere Valerio Bettoni (UdC) ha proposto l’istituzione di un comitato di crisi con un tavolo di coordinamento tra la Giunta e il Consiglio. 

    Il Presidente della Commissione Attività Produttive Mario Sala (PdL) ha richiamato l’importanza dell’approvazione dello Statuto delle imprese, avvenuta il 3 novembre, “uno strumento tanto atteso quanto importante perché consentirà alle imprese di avere un rapporto chiaro, snello ed efficace con la pubblica amministrazione”.

     

     

    Durante il dibattito il Presidente della Commissione Bilancio Fabrizio Cecchetti (LN) si è soffermato sul contesto economico nel quale il Dsa viene approvato, evidenziando “le ristrettezze imposte dalle manovre decise in seguito alla crisi internazionale”.
    Per Cecchetti però, nonostante tutto, il risultato è positivo. Il Presidente della Commissione Bilancio ha infatti citato i 70 milioni di euro del nuovo patto di Stabilità per i Comuni virtuosi e l’esclusione dall’accesso ai fondi regionali delle aziende che decidono di delocalizzare “sottraendo in questo modo ricchezza e lavoro al nostro territorio”. Cecchetti ha poi parlato di riforme strutturali, evidenziando l’importanza di dare il via a una previdenza complementare integrativa lombarda, come avviene in Trentino, Veneto e Valle d’Aosta. 

     

     

    Nel corso del dibattito generale sono intervenuti diversi esponenti dell’opposizione, fra cui i consiglieri Pd Fabrizio Santantonio, Gian Antonio Girelli, Giuseppe Villani, Angelo Costanzo, Francesco Prina e la consigliera Chiara Cremonesi di SEL. 

    Comune a tutti gli interventi delle opposizioni il giudizio di inadeguatezza del Documento, considerato “anacronistico e intempestivo”. 

     

    Un emendamento sul consumo di suolo, proposto da Prina e approvato con una modifica di Massimiliano Romeo (LN), intende impegnare la Giunta a “sviluppare tutte le iniziative”per dare completezza alle norme regionali finalizzate al risparmio del suolo “senza porre ostacoli agli iter di approvazione dei Pgt dei singoli Comuni.” Documento strategico 2012 come “agenda superata” ( secondo la definizione di Quadrini, UdC) anche nelle dichiarazioni di voto diFrancesco Patitucci (IdV), Giulio Cavalli (Sel), Gianmarco Quadrini (UdC) e Luca Gaffuri (Pd), che ha messo l’accento sulle problematiche irrisolte del lavoro e dell’occupazione.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY