Montecampione: impianti affittati a un privato per un anno. Scongiurata la chiusura?

    0

    (a.c.) Non una cessione a titolo definitivo della maggioranza (51%) delle quote azionarie ma l’affitto a un privato, per un anno, di tutti gli impianti. Pare questa la soluzione che potrebbe scongiurare la mancata partenza degli impianti per la stazione sciistica di Montecampione, una delle località storiche dello sci dei bresciani, e una delle più vicine alla città.

    Dopo una riunione-fiume, durata addirittura 24 ore, pare che l’accordo tra gli enti locali coinvolti, società Montecampione Bovegno ski e l’investitore privato Carlo Gervasoni (quello di Antichi Sapori Camuni) possa andare in porto. Il condizionale, per ogni notizia che riguarda Montecampione, è d’obbligo, ma stavolta dovremmo essere vicini alla soluzione del problema. Una soluzione momentanea, della durata di un anno, ma necessaria se non si vuole compromettere la stagione sciistica alle porte. Gervasoni vuole fare tutto da solo, accollarsi spese e responsabilità e provare a ricavare qualcosa dalla gestione delle piste. Ce la farà? Per il suo portafoglio, e per tutti gli sciatori e gli operatori economico-turistici della zona, ci auguriamo di sì.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY