Loggia 2013, FLI lancia un percorso di partecipazione ed ascolto

18

"Futuro è Libertà per l’Italia darà il via nelle prossime settimane ad un percorso di ascolto della cittadinanza che consenta di individuare i temi strategici della città da porre quali prioritari in vista dell’appuntamento elettorale del 2013". È quanto sostiene in una nota Luca Feroldi, coordinatore provinciale di Futuro e Libertà per l’Italia. "Un percorso partecipativo – continua Feroldi – che durerà oltre un anno e che si articolerà attraverso vari momenti:

       la distribuzione di questionari tematici e successiva raccolta presso gazebo organizzati;

       la programmazione di assemblee pubbliche  nei quartieri della città;

       lincontro con le associazioni di categoria, le associazioni di volontariato, tutti i cc.dd. corpi sociali intermedi;

       l’apertura di un forum di discussione sul sito provinciale www.fli-brescia.com".

"All’esito di tale percorso – gli fa eco Fulvia Bonafini, coordinatrice cittadina – verrà indetta una convention cittadina avente ad oggetto la presentazione di proposte concrete e programmatiche in relazione ai temi ed alle priorità emerse durante il percorso di partecipazione. Futuro e Libertà per l’Italia si candida ad essere forza partitica protagonista di questa delicata fase politica e della prossima tornata elettorale cittadina, nel segno del rinnovamento e nel tentativo di creare un’alternativa seria e credibile di governo".

Comments

comments

18 COMMENTS

  1. nel segno di rinnovamento lo potrebbero dire se la Bonafini, Feroldi e Inverardi non fossero già presenti sulla scena politica bresciana da anni; anni in cui abilamente si sono riciclati in diversi partiti per arrivare oggi a Fli…come dire…se la suonano e se la cantano…

  2. Più che riciclo, lo chiamerei "coerenza"…riciclo è ben altro!Un bel riciclo io lo farei nell’attuale amministrazione, dando spazio ai giovani piuttosto che a certi personaggi! Bonafini e Feroldi hanno fatto bene a passare a FLI, uscendo quindi da un PDL che di credibile ormai non ha più niente.( oggi ne abbiamo le prove, noi avevamo ragione fin dall’inizio). Quindi "utente non registrato" diamo dei riciclati a qualcun altro, magari a coloro che vanno un pò di qui e un pò di là in base ai propri interessi.(purtroppo Brescia è piena di gente così).RICICLIAMO RICICLIAMO

  3. Chiariamo innanzitutto che Feroldi e Bonafini non sono riciclati ma usciti dal PDL con Fini per divergenza di programmi e di idee, non si sono mai venduti a nessuno nemmeno per un tozzo di pane, magari chi è rimasto l’ha fatto, non solo per interesse personale!!!! Teniamole e difendiamo queste persone che fanno politica per passione, ne sono rimaste poche ormai!!!!

  4. Bravo Grillo Parlante anche io come te penso che quelli rimasti nel PDL l’abbiano fatto solo per un tornaconto personale. RICICLIAMO gli affaristi, opportunisti e carrieristi…e ben vangano persone che fanno politica per passione. Noi di certa gente ne abbiamo le tasche piene e lo dimostreremo con le elezioni del 2013!

  5. Veramente per coerenza Fini avrebbe dovuto dimettersi da Presidente della Camera ,invece per tornaconto è rimasto.
    Difficile poi impartire lezioni

  6. FLI: Farsi L’appartamento Inter-nazionale….alla faccia dei poveri fessi idealisti e delle decine di giovanidel MSI, vittime dei comunisti.Fini ed i sodali hanno mollato B&Boss perchè non hanno ottenuto le remunerate cariche che chiedevano.

  7. Per prima cosa Mister B. Non aveva più la maggioranza perché si e’ spaccata e quindi non credo sia corretto dichiarare che si e’ dimesso…..ma questo non e’ un problema visto che la gente lo ha capito!
    Quindi Fini non deve proprio dimettersi !!
    Un consiglio, incominciate a rosicare di meno e pensate invece a come vincere le elezioni del 2013 i cittadini sono STANCHI di questa giunta del fare "niente"!! Il rinnovamento e’ alle porte.

  8. Veramente Stellina non intendevo scrivere che Fini deve dimettersi ADESSO, perchè l’ha fatto Berlusconi, ma nel momento in cui ha deciso di "rompere " perchè era con i voti del pdl e della lega che era diventato presidente della camera e Stellina (sono abbastanza anziano ) non ricordo a memoria un Presidente della Camera che, mentre svolge quel ruolo di terza carica dello Stato si comporta da leader di partito. E se il nuovo che avanza è Fini, la invito a vedersi la storia personale del Signor F. scoprirà tante cose.
    E da ultimo mi sa che la gente ha capito benissimo , tant’è che, nonostante la caduta di Berlusconi,le file del Fli non si sono certo ingrandite , anzi…..
    Che bella cosa per uno di destra dover finire…democristiano. perchè questo il Terzo Polo è.
    E d’altronde laddove s’è presentato solo il FLI alle ultime amministrative ha fatto FLOP, vedi Latina.
    Dimenticavo l’apporto al Fli del leader Bocchino…se questo è il nuovo….va bene. Per me va tutto bene.

  9. I veri valori Di FLI tanto per iniziare sono quelli di occuparsi di Legalità in tutti i comuni , lei che dice di non essere tanto giovane perciò dovrebbe sapere che il marciume gira attorno a qualsiasi movimento in cui girano i soldi,ne saltano fuori di tutte e di più , poi seconda cosa sarà il tempo che pagherà il tempo , non sono ne le tessere ne la solita gente.
    NB. servono persone nuove e piene di idee non piene di parole e povere di fatti , questo non fà per FLI , ma Fli si basa su Legalità e meritocrazia e non solo , sò che parlare di legalità fa pensare solo di dare aria alla bocca , ma questo si rivelerà non vero ….a Fli non interessa andare con i presunti vincenti , ma con gente che fà per il bene della gente , e che ascolta la gente non solo quando si va in cerca di consensi , vede Fli farà la differenza in tutto e per tutto …

  10. In quanto a dubitare sulle persone e sui presupposti di FLI starei un attimo calmo.E’ da un po che io invece dubito dell’attuale amministrazione in quanto a presupposti. FLI è dalla parte del cittadino.

  11. La meritocrazia di Bocchino o la storia (anche personale ) di Fini? Ci penserei un momentino prima di fare certe affermazioni. Che poi a Brescia il Fli sia altra cosa ….vedremo. L’unica persona che ha rinunciato alle "poltrone" con coerenza e che ha una storia politica limpida e lineare è Fulvia Bonafini che ha tutta la mia stima e rispetto…..

LEAVE A REPLY