A Rimini, OMB International protagonista di Ecomondo

    0

    “Il grande consenso riscontrato da parte di tecnici e operatori, a livello internazionale, e una certa preoccupazione colta nella concorrenza, sono segnali che confermano la bontà della strada intrapresa fino ad oggi”.

    Con queste parole l’Ing. Marco Medeghini – Presidente di OMB International – ha tracciato un bilancio della presenza dell’azienda del Gruppo Brescia Mobilità a Ecomondo, la Fiera del recupero di materia ed energia e dello sviluppo sostenibile, con approccio di ampio respiro a livello internazionale, svoltasi presso la Fiera di Rimini dal 9 al 12 novembre.

    “Nuovi prodotti tecnologicamente avanzati, entusiasmo e idee sempre in movimento. Questi i punti di forza che caratterizzano il nuovo assetto aziendale di OMB International e che, anche in questa occasione – ha spiegato Medeghini – ci hanno consentito di stringere nuovi rapporti e di farci apprezzare da un mercato che vive un momento certamente non facile, per le aziende ma anche per le amministrazioni. Differenziando la gamma prodotti, grazie alla versatilità del nostro potenziale produttivo, possiamo essere presenti, e quindi più competitivi, su più mercati”.

    “Rilancio e rinnovamento della gamma prodotti di OMB procedono a passi spediti – ha sottolineato Marco Medeghini -. A Ecomondo abbiamo presentato i risultati del lavoro di ricerca e sperimentazione messo in campo quest’anno, con l’obiettivo di offrire alla collettività un nuovo modo di pensare l’igiene urbana e la sostenibilità ambientale dei servizi ad essa legati, oltre che di agevolare il lavoro degli operatori con maggior efficienza e meno costi di manutenzione”.

    “Primo tra tutti – ha proseguito Medeghini – un nuovo mezzo ‘low entry’ per la raccolta dei rifiuti, a carica laterale, pensato da un lato per offrire maggior confort agli operatori, dall’altro per essere più veloce e silenzioso nello svuotamento del cassonetto, grazie ad un brevetto unico ed esclusivo che prevede un monobraccio telescopico oleodinamico ed una tramoggia insonorizzata. Un’ottima soluzione, questa, per servire la collettività riducendo notevolmente i disagi legati al rumore delle operazioni di raccolta”.

    “Altra importante novità – ha aggiunto Marco Medeghini – è una nuova versione del nostro autobus ibrido elettrico di 8 m, mosso da un motore asincrono e alimentato da batterie che, quando cala il livello di carica, in modo autonomo fa intervenire una turbina multicombustibile grazie alla quale le batterie si ricaricano”.

    “Altro prodotto nuovo che ha suscitato notevole interesse – ha continua Medeghini – è il biotrituratore, che consente di trattare i rifiuti solidi urbani e i diversi materiali per ricavare biomasse, attraverso lo sminuzzamento e la separazione delle differenti parti di rifiuto. Un comparto, questo, nel quale OMB International ha voluto investire per offrire una gamma veramente completa di prodotti, che trasformino il rifiuto da costo in risorsa rinnovabile economicamente vantaggiosa”.

    “Sempre presente, ma rinnovato e perfezionato – ha proseguito Medeghini – è il cassonetto denominato “B3”, ultimo nato destinato alla raccolta laterale. Un prodotto che ha riscosso grande successo anche nei Paesi Arabi dove l’abbiamo testato in condizioni estreme e dove ci ha confermato una grande versatilità unita ad una resistenza eccellente. Ne sono già state definite anche numerose varianti per la raccolta selettiva che comprendono possibilità decorative realizzate sulla base di studi di design ambientale per una miglior integrazione nell’ambiente, oltre che, come già si è visto a Brescia, versioni studiate per il conferimento agevolato rivolto alle categorie di cittadini più sensibili, quali diversamente abili, bambini ed anziani”.

    “Queste, in estrema sintesi, le novità del 2011 – ha concluso Marco Medeghini – che, a giudicare dalle reazioni positive dei numerosi stakeholders incontrati al nostro stand, credo possano rendere concreto il nostro obiettivo di oltrepassare il fatturato previsto. Molti sono stati, infatti, i contatti con i riferimenti istituzionali e commerciali in questi giorni di fiera. Un’apertura importante verso i Paesi dell’Est Europe, del Medioriente e dell’Africa mediterranea, ci stimola a pensare e ad offrire soluzioni sempre più all’avanguardia, adatte a situazioni anche estreme e differenti tra loro come quelle proprie di quelle realtà, che esprimono crescente interesse verso Omb International”.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY