Nuovi orari per gli uffici comunali di Bagnolo Mella

    0

    Ha preso ufficialmente il via questa mattina il nuovo orario di apertura degli uffici comunali di Bagnolo Mella. Una variazione determinata dalla volontà dell’Amministrazione Almici, in carica dallo scorso maggio dopo la vittoria elettorale, di inserire elementi di novità rispetto al recente passato. «Abbiamo voluto omogeneizzare gli orari dei vari uffici» spiega il Sindaco Cristina Almici. «Abbiamo voluto ampliare gli orari di apertura al pubblico dei vari servizi comunali anche per favorire l’utenza che ora potrà accedere agli uffici nei medesimi orari. Per l’amministrazione era infatti indispensabile andare incontro, nella maniera più ampia possibile, alle esigenze dei bagnolesi, e non solo». Tutti gli uffici saranno quindi aperti dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.00. Questo orario riguarda tutti i servizi che si trovano nel palazzo comunale (ragioneria e tributi, segreteria, protocollo, commercio) e nelle sedi staccate della Loggetta (lavori pubblici e servizi tecnici), del palazzo Tadini (urbanistica e servizi sociali) e di Palazzo Bertazzoli (pubblica istruzione cultura e sport). I servizi demografici e la polizia locale, oltre all’orario degli altri uffici saranno aperti anche il sabato dalle 9.00 alle 12.00. Diversificato, ed ampliato, l’orario di apertura della biblioteca. La novità è l’apertura del lunedì, dalle 8.30 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.00, senza servizio prestito dei libri. Dal martedì al venerdì l’orario di apertura sarà dalle 8.30 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 18.00. Il sabato dalle 8.30 alle 12.00 «Quello della razionalizzazione degli orari è solo il primo passo di un differente modo di interfacciarci con la nostra cittadinanza – prosegue il sindaco. – E’ infatti nostra intenzione sviluppare in maniera più compiuta le potenzialità del nostro sito, recentemente arricchito dall”inserimento dello sportello SUAP. Nostro obiettivo è di favorire l’accesso ai servizi, anche on-line».

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY