Green Hill, Girelli e Ferrari (Pd): la risposta della Regione è insufficiente

    0

    Su Green Hill la palla viene ripassata da Regione Lombardia al Ministero della Salute. Lo ha detto oggi, martedì 15 novembre 2011, Luciano Bresciani, assessore regionale alla Sanità lombardo, rispondendo a un question time presentato dal Gruppo regionale del Pd, primo firmatario Giambattista Ferrari. Bresciani è stato chiaro a proposito della vicenda dell’allevamento di beagle di Montichiari, utilizzati per la vivisezione: “La Regione non può fare nulla perché non è nelle sue competenze”, ha sintetizzato. “E’ uno scarica barile: non accettiamo una posizione del genere da parte della Regione. Contatti subito il nuovo Ministro”, ha controbattuto il Pd.

    Il 15 marzo scorso il Consiglio regionale approvò all’unanimità una mozione presentata dal gruppo della Lega sul tema dell’allevamento di cani beagle ‘Green Hill’ di Montichiari, tristemente noto perché finalizzato alle pratiche di vivisezione. La mozione, con un emendamento del Pd a firma Giambattista Ferrari, chiedeva alla Regione di attivarsi presso il Ministero per una revisione della normativa nazionale che limitasse fortemente o escludesse queste strutture, per esempio riconducendole alle norme regionali sui canili, ben più restrittive e rispettose del benessere degli animali. Nel frattempo si chiedeva di intervenire attivamente per bloccare l’ampliamento richiesto da ‘Green Hill’, effettuare controlli e compiere ogni azione possibile per revocare l’autorizzazione all’allevamento.

    Dopo più di sei mesi, a ottobre, l’ex-Ministro Brambilla si è attivata improvvisamente sul tema, con alcuni emendamenti proposti in Parlamento all’adozione della Direttiva europea del 2010 sul tema degli esperimenti animali. Dalla Regione è arrivata, però, solo la notizia dell’istituzione, presso l’Istituto Zooprofilattico di Brescia, del Centro di referenza nazionale sul benessere animale, la ricerca per pratiche alternative alla sperimentazione animale, e l’informazione sull’iniziativa dell’ex-Ministro.

    “Dall’assessore Bresciani abbiamo avuto una risposta per noi insufficiente – commenta Ferrari assieme al collega bresciano Gianantonio Girelli – perché ha ribadito che Regione Lombardia non ha nessuna competenza sull’allevamento ‘Green Hill’, che dipende dal Ministero, e che le indagini fatte nel 2010 dall’Asl di Brescia non avevano riscontrato nessuna criticità. Eravamo già consapevoli di tutto questo, ma speravamo che Regione Lombardia intervenisse più attivamente. Ora siamo di nuovo nelle mani del Ministero e l’impressione è che Regione Lombardia non si sia impegnata come doveva e abbia lasciato passare troppo tempo invano”.

    Per questi motivi e in vista della manifestazione nazionale che si terrà sabato 19 novembre, a Montichiari, aggiunge il collega Agostino Alloni, anch’egli firmatario dell’interrogazione, “chiediamo che l’assessorato si attivi subito con il nuovo Governo appena sarà nominato il Ministro della Salute, per ribadire la contrarietà alla presenza dell’allevamento e predisporre almeno un piano di azione concordato tra Ministero e Regione”.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. Vergonatevi! Mentre qui si scaricano le responsabilità a Montichiari vengono allevati e maltrattati delle povere creature.VERGOGNATEVI POLITICI BRESCIANI!

    2. UN PAESE CIVILIZZATO NON PUO’ LASCIARE CHE SI ALLEVINO A A SCOPO SPERIMENTAZIONE ANIMALI SENZIENTI, LEDE ANCHE LA NOSTRA DIGNITA’ DI ESSERI UMANI OLTRE CHE LA VITA, BISOGNEREBBE DIFFONDERE LA CRUDA REALTA’ INVECE DI CONSENTIRE ALLA GENTE DI VIVERE NELL’INDIFFERENZA ED IN UNA REALTA’ DISTORTA ED OVATTATA

    3. UN PAESE CIVILIZZATO NON PUO\’ LASCIARE CHE SI ALLEVINO A A SCOPO SPERIMENTAZIONE ANIMALI SENZIENTI, LEDE ANCHE LA NOSTRA DIGNITA\’ DI ESSERI UMANI OLTRE CHE LA VITA, BISOGNEREBBE DIFFONDERE LA CRUDA REALTA\’ INVECE DI CONSENTIRE ALLA GENTE DI VIVERE NELL\’INDIFFERENZA ED IN UNA REALTA\’ DISTORTA ED OVATTATA

    4. HAI MIEI CARI INDIFESI ANIMALI…

      LA BESTIA/UMANA E’ L’ESSERE SPREGEVOLE CHE UN GIORNO, MOLTO PROSSIMO, SARA’ GIUDICATO, E FINALMENTE PAGARA’LE PROPRIE COLPE PER TUTTA L’ETERNITA’.

    5. io da quando ho scoperto l’esistenza di questo lager, sto veramente male, negli occhi del mio cagnolino rivedo gli occhi di tutti quei cani, ci sono momenti in cui quasi gli faccio una colpa per il fatto che lui è al calduccio sotto le coperte, coccolato da tutti mentre quei poveri esserini incolpevoli vivono quell’orrore. Nel frattempo ho avviato un’attività di boicottaggio nei confronti delle aziende della morte che praticano la vivisezione, soprattutto nei confronti dei loro dei loro clienti…VERGOGNA Regione Lombardia, l’EMILIA ROMAGNA non ha consentito questa barbaria.

    6. Sono contro l’allevamento di Montichiari ovviamente. Noto pero’ che c’è già chi non si fa mancare l’occasione di fare della demagogia a scopo politico facendo confronti con altre regioni (una a caso). Ma vuoi vedere che la colpa alla fine è ancora di Berlusconi?

    LEAVE A REPLY