Non sperate di liberarvi del libro: la mini-rassegna del Grande

    0

    Venerdì 18 novembre alle ore 18.00 si terrà la prima di una mini serie di conferenze dedicate al tema del libro e legate alle aperture letterarie del Caffè del Teatro Grande – Berlucchi.

    La mini rassegna Non sperate di liberarvi del libro, si comporrà di due appuntamenti, venerdì 18 novembre alle 18.00 e sabato 3 dicembre alle ore 11.00, durante i quali alcuni esperti del settore indagheranno le tematiche inerenti l’evoluzione storica del libro ed alcune sue emblematiche sfaccettature, coordinati e presentati dal giornalista Alberto Albertini. Nell’era della comunicazione, in un mondo complesso che esige sempre maggiori conoscenze, il libro continua ad essere il protagonista della formazione, del divertimento e dell’informazione, un’invenzione rivoluzionaria e pressoché immutata da secoli. Diviso tra la ricerca di una nuova identità e la continuità con una tradizione che l’ha reso uno strumento fondamentale per il progresso dell’umanità, oggi il libro affronta nuove sfide nonché un’evoluzione significativa: l’avvento dell’e-book, l’integrazione e la rivalità con le nuove tecnologie, quanto davvero si legge e si pubblica, come nasce un libro e qual è il suo percorso dalla creatività alla pubblicazione e distribuzione. Molte domande che trovano una risposta e prospettive originali nel contributo di due esperti del settore.

    Il primo appuntamento sarà un dialogo tra Alberto Albertini, giornalista professionista, e Laura Lepri, una delle figure più rappresentative dell’editoria italiana. L’ingresso alla conferenza è libero.

    Alberto Albertini, manager, copywriter, giornalista professionista, collabora alla pagina Libri e alla pagina Economia del Giornale di Brescia (dove tiene la rubrica "Lettera dall’Industria"). Con Maurizio Bernardelli Curuz nel 1995 ha fondato la rivista Stile Arte. Ha pubblicato due raccolte di poesie, un saggio sulla scrittura di Giuseppe Pontiggia, un monologo teatrale e una raccolta di riflessioni. Ha scritto e prodotto i cortometraggi "Happy hour", finalista a tredici festival internazionali, e "Le parole non bastano" con la colonna sonora di Ivano Fossati. Ha ideato il Diecasting Day, il concorso letterario Brevis e la Fiera del Casoncello (un case study che ha creato quasi cento posti di lavoro). Ha prodotto "Houdini", il secondo CD del cantautore Beppe Donadio e cura il blog www.larepubblicadellelettere.it

    Laura Lepri collabora con i più importanti editori italiani, insegna scrittura creativa al Teatro Litta di Milano, è docente presso il Master in Editoria Libraria della Fondazione Mondadori, scrive per il Domenicale de «Il Sole 24 ore» ed è membro della giuria di alcuni premi letterari. E’ titolare di uno studio editoriale che si occupa della lettura, valutazione e revisione di manoscritti e testi inediti di narrativa, saggistica e varia.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY