Sgomberata la ex Ottaviani, fermati dai vigili 11 clandestini

    0

    Gli agenti della Polizia locale di Brescia sono intervenuti questa mattina all’interno dell’ex caserma Ottaviani, in via Tartaglia, per verificare le segnalazioni di cittadini e del confinante Archivio di Stato secondo cui il luogo era divenuto dimora di clandestini e senza tetto provocando numerosi disagi nonché situazioni di precaria sicurezza.

    L’intervento è iniziato alle 7.30 di questa mattina, ha visto l’ispezione di tutte le palazzine esistenti all’interno dell’area e ha portato al fermo di 11 cittadini stranieri, risultati essere clandestini e senza fissa dimora. I locali sono stati trovati in pessime condizioni, con vecchi materassi e accanto cumuli di immondizia, con escrementi e resti di cibo rendendo quindi gli ambienti in cui bivaccavano in assoluto allarme igienico sanitario. Gli undici fermati, magrebini e centroafricani, sono stati accompagnati al Comando di via Donegani per le pratiche di identificazione, in seguito messi a disposizione della Questura di Brescia.

    In uno dei locali ispezionati, sono stati trovati bilancine e altri arnesi tipicamente utilizzati per il confezionamento di sostanza stupefacente.

    “Si tratta di un’operazione importante che ha dato esiti significativi nonché chiare e concrete risposte alle richieste dei cittadini – ha dichiarato il vicesindaco e assessore alla Sicurezza del Comune di Brescia, Fabio Rolfi – Grazie a questo intervento abbiamo sanato un’area che destava preoccupazioni e insicurezza a tutti i residenti nella zona, fermano tra l’altro un numero consistente di stranieri irregolari che all’interno bivaccavano e utilizzavano lo stabile anche per organizzare attività illecite quali lo spaccio di sostanze stupefacenti.”

    Al termine dell’operazione, la proprietà si è attivata all’immediata chiusura degli accessi all’area.

    Comments

    comments

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome