Un museo del design alla Crociera di San Luca

    0

    Un Museo del design alla Crociera di San Luca, a due passi da corso Zanardelli, luogo individuato per ospitare anche il futuro Urban Center. Ieri è stato fatto il primo passo in questa direzione, con l’accordo di parternariato tra il Comune di Brescia e l’associazione Ganda. Ora l’associazione chiederà un finanziamento alla Fondazione Cariplo per poter dar vita alla ristrutturazione della Crocera. La realizzazione del polo museale avverrà solo nel 2016 ma sarà preceduta, già nel corso del 2012, da un museo virtuale del design su web e da una mostra sui lavori in corso.

    Il progetto prevede il museo, un auditorium, sale civiche per la cittadinanza, coffee bar. Tutto questo a due passi da corso Zanardelli, e senza sborsare troppi soldi pubblici. Il Comune è pronto a dare in concessione trentennale gratuita gli spazi dell’ex palestra Forza e Costanza alla Crocera di San Luca. Su idea è partita dalla attività dell’Associazione Ganda su impulso della famiglia Gandini, proprietaria dell’azienda leader a livello mondiale "Flos", con lo stabilimento a Bovezzo. Il partenariato comune-associzione consentirebbe di accedere ai fondi Cariplo per ottenere il finanziamento necessario per il progetto del museo, in stretta collaborazione con la Triennale di Milano e con lo studio Achille Castiglioni. Nella Crocera di San Luca è prevista anche la collocazione dell’Urban Center, che farebbe del luogo un punto di vivo e reale sfruttamento da parte della cittadinanza. Il comune? Soldi non ne vuole (non ne può) impegnare, ma ovviamente non vuole rimanere estraneo alla definizione del progetto, affidato nella sua gestione ai privati. 

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. bene, apprezzo molto l’idea di un museo del design a brescia, è importante che il design bresciano /italiano/ internazionale venga valorizzato e divulgato anche in una città di "provincia" come brescia, è importante divulgare la creatività e sottolineare le capacità

    LEAVE A REPLY