Omicidi in Maddalena, si cerca un terzo uomo. E spunta l’ipotesi maxi truffa

    0

    Ci sarebbe anche una terza persona coinvolta nel duplice omicidio della Maddalena, la montagna di Brescia, per il quale sono stati fermati un ex poliziotto e un ex carabiniere. La Squadra mobile della questura di Brescia, infatti, sarebbe sulle tracce di un bresciano di Torbole Casaglia che a fine giugno si sarebbe trasferito in Tunisia.

    Sulla vicenda, che ha visto vittime due imprenditori macedoni i cui corpi sono stati trovati, appunto, sul monte a ridosso della città, gli investigatori mantengono il massimo riserbo ma secondo indiscrezioni nei giorni scorsi il ricercato avrebbe telefonato a Luca Cerubini, uno dei due fermati per l’omicidio dei due imprenditori macedoni, per avvisarlo che la polizia era risalita alla loro identità. Oggi, il 37enne bresciano ed ex carabiniere Luca Cerubini comparirà davanti al giudice per la convalida del fermo. Daniele Saravini, l’ex poliziotto 33enne fermato insieme al primo, resta in carcere a Reggio Emilia.

    Intanto si batte anche una pista che porta in Ticino. Il 33enne arrestato è infatti domiciliato a Chiasso ed è amministratore unico di una finanziaria di Viganello oggi in liquidazione e di uno studio di consulenza internazionale in investimenti a Lugano. Secondo il sostituto procuratore Ambrio Cassiani, all’origine del fatto di sangue vi sarebbe una maxi truffa. I due imprenditori macedoni si erano resi conto del raggiro che avevano subito e sarebbero quindi stati uccisi. I due arrestati avrebbero architettato un complesso piano, promettendo ai due imprenditori macedoni un finanziamento da 26 milioni di euro. In cambio – come si legge sul Giornale di Brescia – nel corso di quasi un anno a cavallo tra 2010 e 2011, si erano fatti consegnare circa 400mila euro per coprire fantomatiche spese per l’apertura della linea di credito e sconti su obbligazioni.  

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. E poi dicono che sono gli immigrati ad esser violenti e assassini…
      Il male lo sono anche i bresciani..adesso cosa diranno i razzisti?
      Accuseranno questi 2 vigliacchi per quello che hanno fatto?No, adesso staranno tutti zitti…sssssssssccc..silenzio…nessun commento…sono bresciani, non lo diciamo troppo in giro..

    LEAVE A REPLY