Green Hill, tremila persone in corteo per chiedere la chiusura del “canile-lager”

    0

    Almeno tremila persone si sono ritrovate oggi a Montichiari per partecipare al corteo organizzato per chiedere la chiusura dell’allevamento ‘Green Hill’, dove vengono cresciuti cani di razza beagle destinati alla sperimentazione nei laboratori farmaceutici. A Montichiari sono giunti pullman anche da Roma, da Perugia, dalla Versilia e da tutta la Lombardia

    Nel pomeriggio alcuni manifestanti hanno tentato di sfondare il cordone delle forze dell’ordine. Si sono verificati attimi di tensione quando un paio di transenne sono state buttate a terra. Quando il corteo si è fermato davanti alla sede di uno dei commercialisti dell’allevamento, la  targa dello studio del professionista è stata imbrattata con dello sterco, sono state rotte alcune cassette della posta ed è stata tracciata una scritta: “Assassini”, con la A di anarchia.

    In coda al corteo anche l’ex ministro del Turismo Michela Vittoria Brambilla. “”Il canile-lager Green Hill – l’ultimo allevamento in Italia di cani Beagle destinati alla vivisezione – deve chiudere perché non è in regola con le nostre coscienze” ha detto. ”Con la mia presenza al corteo – ha aggiunto – ho voluto unire la mia voce a quella dei tantissimi cittadini che non sono più disposti ad accettare che il nostro paese ospiti una simile e crudele attività. Quella fabbrica di morte rappresenta una vergogna nazionale per il solo fatto di esistere. Green Hill deve chiudere per sempre. Perché contrasta con il nostro progresso culturale, contrasta con i sentimenti di milioni e milioni di italiani che amano gli animali e vogliono vedere rispettati i loro diritti. Contrasta con l’immagine che vogliamo dare al mondo della nostra civiltà”’. Qualche giorno fa, nella sua veste di ministro, Michela Vittoria Brambilla, aveva presentato una denuncia alla Procura della Repubblica e ai Nas con la richiesta di verificare maltrattamenti, anche di carattere psicologico, sui cani di Green Hill e di adottare idonei provvedimenti, compreso il loro sequestro.

    L’ex ministro è stata però contestata da alcuni manifestanti: ”E’ titolare di un salumificio, è inutile che adotti la causa animalista per raccogliere voti” hanno spiegato. 

    In serata un centinaio di persone si è fermata davanti al Municipio del paese mentre una cinquantina di persone si è staccata dal corteo principale e ha raggiunto l’allevamento di cani beagle ‘Green Hill’; presidiati dalle forze dell’ordine.  

     

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. come ho scritto l’ALTRA VOLTA:e i 20 lavoratori?????? li stipendiano gli animalisti e la bramby???i porci cosa hanno di differente dai cani??? le galline???i conigli???le vacche???eccecc meditate gente….meditate!!!!

    2. L’utente non registrato si commenta da solo, ma io vorrei dire che questa fabbrica dovrebbe chiudere per mancanca di personale. Come può un essere umano vedere gli occhi di quei cani e continuare quel lavoro. La sindaca è la peggiore di tutti, la civile lombardia si spiega così. Tante parole e poi? Se era in toscana lo smantellavo da solo. Perdonateci poveri cani. Fabio Grosseto

    3. i 3000 che c’erano venivano quasi tutti da fuori , ( un centinaio saranno stati i bresciani ) e come al solito hanno un contorno politico ben delineato , se e’ vero che la Bramby ha un salumificio e cerca voti e’ altrettanto vero che lo fanno pure quei partiti presenti alla manifestazione , che in parte erano in val di susa ( si muovono solo in presenza di telecamere ) e molti non sono nemmeno vegetariani , quindi cari contestatori di che cosa stiamo parlando ?

    4. Tutte le fabbriche della morte dovranno chiudere subito. Non è più tollerabile un comportamento così indignoso dell’uomo. La politica si deve muovere, subito.

    5. ehh, caro fabio,vediamo in che condizioni siamo con gente che la pensa come te!!!poi trovate un barbone per strada e manco lo cagate……..

    6. come si fa ad essere così disumani, a me è appena mancata la mia cagnolina dopo 15 anni che era con me…disgraziati esseri spregievoli. Come si fa ad adottarne uno (o anche due,io ho il giardino)?

    7. non te li vendono, io ho chiamato Green Hill perché ne volevo comprare uno e mi hanno buttato giù il telefono in faccia. Non li vendono ai privati perché sono già malati e sofferenti. A tutti quelli che si indignano perché noi protestiamo contro queste crudeltà ricordo che il codice penale punisce i maltrattamenti contro gli animali con la pena detentiva. Tra rimanere senza lavoro e finire in carcere, cosa è meglio?

    8. ieri ero alla manifestazione e non mi risulta che siano stati compiuti atti di vandalismo di alcun tipo, per cui vi chiedo di documentare queste azioni se siete in grado di farlo

    9. perché secondo te per aprire un cane in due da vivo è assolutamente necessario che sia in buona salute???? e poi vatti a vedere il servizio di Stoppa sul sito di Striscia, poi dimmi ancora che ci inventiamo le cose!

    LEAVE A REPLY