Smog, allarme Brescia. Da inizio anno i limiti delle Pm10 sono stati superati ben 82 volte

    0

    L’aria di Brescia continua ad essere irrespirabile. Secondo i dati diffusi oggi da Legambiente, infatti, la Leonessa è tra le città peggiori sul versante Pm10. Da inizio anno i giorni di sforamento sono stati 82. Peggio di Brescia hanno fatto soltanto Torino (118), Milano (103), Verona (98) e Alessandria (82). Le città italiane che hanno superamento il limite di 50 microgammi al giorno di Pm10 per oltre 35 giorni sono 44.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. Quella con cui abbiamo a che fare è un’amministrazione comunale IRRESPONSABILE che sta mettendo in serio pericolo la nostra salute, malattie della pelle in forte crescita, idem quelle polmonari e del cuore, ma soprattutto tumori da primato nazionale. Forse sarebbe il caso che mandassimo a casa qualche amministratore incompetente a cominciare dall’assessore all’Ecologia di Comune e Provincia. Infatti, nell’ultimo atto preso fra i Comuni dell’area critica al posto di intervenire per impedire il raggiungimento dei 35 giorni stabiliti per legge, hanno pensato bene di far partire i primi provvedimenti sul traffico dopo il superamento delle giornate a rischio. Un atto grave, che definirlo inqualificabile è un eufemismo. Chi mina la salute e la sicurezza delle persone normalmente viene giudicato un criminale e per questi qui, invece, gli paghiamo anche lo stipendio. Che vergogna!

    2. Il parcheggio sotto il castello porterà le auto più vicino al centro è cosi’ avremo un bel serbatoio di PM. 10 e gas vari da diffondere nel centro storico. Se è vero che siamo la terza città più inquinata d’Europa, vogliamo salire al secondo posto ? E l’anno prossimo arrivare primi ? Dai che ce la facciamo !

    LEAVE A REPLY