Richiami vivi, il governo Monti impugna la legge della Lombardia. Rolfi: “Un altro provvedimento contro il Nord”

0

Nella seduta del 21 novembre, il Consiglio dei Ministri del governo Monti ha impugnato davanti alla Corte Costituzionale la legge regionale della Lombardia n. 16 del 26 settembre scorso, con cui il Pirellone approvava il piano di cattura dei richiami vivi per i cacciatori da appostamento. E’ il segretario provinciale della Lega Nord Fabio Rolfi ad esprimere dissenso per quello che definisce ‘Un provvedimento assurdo del tutto decontestualizzato da quello che è lo scopo del Governo Monti che è unicamente chiamato a traghettare il Paese fuori dalla crisi. La Lega Nord si è dimostrata essere l’unica forza di garanzia per il Nord, per la tutela e la difesa delle tradizioni dei territori. Quello bresciano è famoso anche per quella venatoria. Quando il Carroccio era forza di Governo i cacciatori si potevano sentire tutelati. Oggi abbiamo la riprova di come a PD UDC PDL e a tutti gli altri partito romani interessa la tradizione venatoria della Padania: praticamente nulla." Primo firmatario della legge regionale che non piace al governo Monti è il consigliere regionale bresciano Alessandro Marelli che ha detto: ‘La legge sui richiami vivi andava nella direzione della tutela di una tradizione secolare che deve essere mantenuta. Una pratica antichissima che è entrata nella vita dei bresciani e che non può essere cancellata da chi questa tradizione non la conosce.’ Ma, a conoscere il territorio e le sue tradizioni sono i leghisti eletti in Provincia. Ieri la Giunta ha approvato una delibera per la gestione residua di impianti di cattura per la Cesena e il Tordo Tassello. Stefano Borghesi, capogruppo leghista in Broletto dichiara: "Il Gruppo della Lega Nord in Provincia è soddisfatto per l’approvazione di questa delibera che riattiva la gestione degli impianti di cattura dei richiami vivi e sottolinea come, ancora una volta, grazie ai rappresentanti della Lega Nord si sono potute dare risposte chiare, concrete e celeri che vanno nella direzione della difesa e della salvaguardia del mondo venatorio, superando così i rilievi mossi sulla precedente delibera della giunta provinciale mossi dal TAR".

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Un provvedimento contro il Nord affermano i leghi, ma in realtà si tratta di un provvedimento che in tutta Europa ha il sapore di civiltà, ameno che questi qua non si stiano preparando a chiedere anche l’uscita dalla U.E.?

  2. Meno male che qualcuno si è accorto di questo gravissimo piano di cattura dei richiami vivi per i cacciatori da appostamento. Grazie governo Monti. Di problemi ne abbiamo davvero tanti ma credo che impugnando questa provvedimanto abbia voluto dare una svolta al paese. Finalmente ha reso l’Italia davanto agli occhi del mondo un paese più democratico, più civile e finalmente degno di questa grande grandissima Europa. Grazie Monti.

  3. Scusate,io sono leghista ma sta mania della caccia proprio non riesco a capirla….pare una mania da terroni più che da nordici.In svizzera i bracconieri li mettono in galera e buttano la chiave.

  4. Evidentemente la Lega si è rassegnata a ritenere i cacciatori l’ultimo rimasuglio di bacino elettorale che le è rimasto. E neanche tutti. Se va avanti cosi’,contando voti della Lega un giorno sapremo quanti sono i bracconieri. Cioè di quelli che non rispettano le leggi civili italiane e europee.

  5. Se i leghisti vogliono proprio uscire dall’Italia e anche dalla U.E. – e dalle loro oppressive leggi – potrebbero eventualmente emigrare come gli antichi Celti. A noi resterà il loro simpatico ricordo. Qui per loro è rimasto più niente da fare. Dopo quasi trent’anni Tempo Scaduto. Padania by by forever.

  6. La caccia procurava il cibo nobile-proteico ai nostri antenati e bisognava avere doti per praticarla, non come l’agricoltura che da principalmente carboidrati, diffusa fra i terroni, con tutto ciò che ne consegue.Radici e libertà!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  7. La cosa spudorata delle affermazioni di Rolfi è il fatto che anche il governo Berlusconi ha sempre impugnato davanti alla Corte costituzionale le leggi della Regione Lombardia sulla caccia. E nel governo Berlusconi c’erano Maroni, Calderoli, Bossi: anche loro erano contro il nord?

  8. Finalmente civili grazie anche alla cucina mediterranea, chela dei terù, come sarcasticamente ci ricorda il lettore padano. Del resto con la sola polenta e cacciagione si rischiava la pellagra, ma queste conoscenze sono estranee ad un certo tipo di sottocultura.

  9. Ma facciamo davvero come in Svizzera …. paese sempre sulla bocca dei Leghisti : CHE SI METTANO DAVVERO IN GALERA I BRACCONIERI PER ALMENO UNA SETTIMANA ,,,,, poi vedrete che questa manìa primitiva-troglodita dei bracconieri andrà a finire per sempre

  10. Brenno : la polenta è un cibo nobile-proteico ? E poi stai attento alle radici…hanno effetti collaterali… rumorosi. ( Ti ricordo che a caccia andavano solo i ricchi : il popolo moriva di stenti e di fame : bei tempi vero ? – Tornaci tu. ) Io oggi mangio orecchiette al ragù di agnello e ci bevo un buon groppello. Domenica polenta e spiedo ( legale ) e bevo Amarone. – = W LA GASTRONOMIA ITALIANA ! =

  11. Monti ha fatto bene, è ora di finirla con i richiami vivi e la caccia quando ormai tutto è in via d’estinzione…la provincia bresciana è cosi bella!perchè rovinarla con la caccia, tutti non ne possono più eppure il bracconaggio continua a fare danni! forsa bresciani, fate finire queste atrocità che nel 2000 non hanno più senso! basta con la caccia!

  12. Co tutti i problemi nel mondo sempere contro la caccia ma nn si e mai visto un verde detttosi ambientalista o animalista a pulire un bosco o a raccogliere una carta o ad andare a vedere i fiumi o i pesticidi nelle agricolture lanno scorso anno usato un pesticida che a ucciso migliaia di uccelli e mammiferi pero quello va bene no tanto sono sempre i cacciatori gli assassini quelli che inquinano sono santi tanto si prendono le mazzete e stanno zitti poi danno la colpa a quatro cacciatori che pagano 700 euro all anno per poter andare a caccia senza i soldi del veterinario il mangiare per gli animali e tutto il resto

LEAVE A REPLY