Responso dei Ris: nel Bresciano il primo sequestro in Italia della nuova droga P2P

0

Il 21 ottobre, nel corso di attività antidroga condotta dai Carabinieri di Breno e Clusone, sono state arrestate tre persone trovate in possesso di una sostanza inizialmente individuata come MDMA. Le successive approfondite analisi di laboratorio effettuate dal Ris di Parma hanno evidenziato la presenza di una sostanza chimica definita precursore (P2P) Phenil-2-Propanone. La ricerca effettuata a livello europeo su questo tipo di sostanza ha permesso di evidenziare che il sequestro in argomento è il primo di tale sostanza operato in Italia. L’attenzione del Ris di Parma è ampia sull’argomento e quindi il 29 novembre personale di quel Reparto e del laboratorio Las di Brescia, effettuerà un sopralluogo presso la struttura sita in Esine (locale denominato Planet) a suo tempo posta sotto sequestro in quanto considerata raffineria. Il sopralluogo è finalizzata alla ricerca di ogni tipo di sostanza chimica miscelata con il P2P ed a comprendere il processo di lavorazione.  

Comments

comments

LEAVE A REPLY