Ramificazioni bresciane per la mafia pugliese, all’alba il blitz della polizia

0
Dalle prime ore del mattino e’ in corso su Lecce e provincia una vasta operazione antidroga da parte degli agenti della Squadra mobile del capoluogo salentino, che stanno eseguendo una ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Lecce nei confronti di 29 persone, su richiesta del sostituto procuratore Elsa Valeria Mignone a seguito di indagini dirette dalla Dda di Lecce.
 
L’accusa e’ di associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti. Il gruppo aveva ramificazioni a Brindisi e Brescia. Sono 28 finora i provvedimenti eseguiti, molti dei quali notificati in carcere. Secondo gli inquirenti, il gruppo aveva la sua base a Monteroni di Lecce ed era riconducibile al clan Tornese, uno dei piu’ noti della Sacra Corona Unita. Arresti sono stati eseguiti anche a Lecce, Arnesano, Carmiano, Porto Cesareo e Nardó. Si tratta dell’epilogo di un’indagine avviata nel 2007 che riguarda anche un omicidio, quello di Pierpaolo Carallo, avvenuto nel febbraio 2009. Ingenti i quantitativi di droga sequestrati nel corso dell’indagine. ”Grande soddisfazione” e’ stata espressa dal questore di Lecce, Vincenzo Carella, per i risultati dell’operazione di polizia che ”ha consentito di sgominare uno dei gruppi piu’ pericolosi dediti al traffico e allo spaccio di stupefacenti”.

Comments

comments

LEAVE A REPLY