Tangenti, arrestato il vicepresidente del Consiglio regionale Franco Nicoli Cristiani (Pdl). Sequestrati cantieri della Brebemi

24

Il vicepresidente del Consiglio della Regione Lombardia, il 68enne bresciano Franco Nicoli Cristiani (Pdl), è stato arrestato all’alba – alle 6.40 – dai carabinieri di Brescia mentre si trovava nella sua abitazione di Mompiano. L’ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata emessa dal gip Bonamartini nell’ambito di un’inchiesta per una presunta tangente da 100 mila euro (i soldi, in tagli da 500 euro, sono stati trovati nell’abitazione dell’esponente del Pdl) che sarebbe servita per ammorbidire i controlli su un presunto traffico illecito di rifiuti.

Le indagini, cominciate otto mesi fa e coordinate dai pm Silvia Bonardi e Carla Canaia, hanno portato anche al sequestro della cava di Cappella Cantone (Cremona) destinata ad una discarica di amianto, un impianto per il trattamento di rifiuti a Calcinate (Bergamo) e due cantieri della Brebemi a Cassano d’Adda (Milano) e Fara Olivana Con Sola (Bergamo). Determinanti, ai fini dell’arresto, sarebbero state le intercettazioni telefoniche.

Oltre a Nicoli sono finite in manette altre nove persone (sei ai domiciliari). Tra questi un altro bresciano, Gianbattista Pagani di Pontoglio (dipendente del gruppo Locatelli di Bergamo) e Giuseppe Rotondaro (coordinatore degli staff dell’Arpa Lombardia, l’agenzia regionale per la protezione dell’Ambiente). Secondo l’accusa Nicoli avrebbe ricevuto 100mila euro di tangente dal gruppo Locatelli per velocizzare le pratiche di autorizzazione della discarica di Cappella Cantone, mentre un’altra mazzetta sarebbe arrivata a Rotondaro per allentare i controlli sui due cantieri Brebemi sequestrati (come sottofondo stradale l’impresa avrebbe utilizzato rifiuti speciali e pericolosi).

 

Comments

comments

24 COMMENTS

  1. l’avidita’ di questi politici e’ tale da seppellire rifiuti tossici sulla nostra terra per soldi.Questi distruggono zone che saranno inquinate per generazioni per portarsi a casa 100.000 euro..ci rendiamo conto a quale livello di squallore morale e’ arrivata la politica? che futuro lasciano ai nostri figli?
    ci vorrebbero pene esemplari, la legislazione e’ talmente blanda che non pagano niente..andrebbe riformato tutto il sistema, con pene severissime.

  2. presunzione di innocenza sì ma con le intercettazioni telefoniche non ci scampi … fanno proprio schifo.
    comunque questo non è il primo sito che ha dato la notizia, strano ma vero sono arrivati prima sul gdb

  3. le Tangenti c’rano già prima di berlusconi, lambiscono tutti i partiti, ANCHE Ottaviano Del Turco (pd)venne arrestato e poi risultò innocente Per me la presunzione di colpa vale per Lui , per Penati e per chiunque . Se dovesse risultare colpevole sarò la prima a condannarlo.

  4. comunque penati o formigoni o casini o il più piccolo consiliere che siano,bisogna:spolparli di tutti i suoi averi, escluderli a vita dalla politica, e ovvio la galera dura!!!!!

  5. Ahahahahahahahahaaaaa!!!!! Mentre una bella fetta di popolobue si fa ancora abbindolare dalle fole destrolegaiole sulla sicurezza, sugli immigrati, sugli "zingari", le ampolle, il nordlocomotivadellanazione, gli imprenditori, la patania, questi non solo si fregano vagonate di soldi, ma ci avvelenano a morte. Coordinatore dell’ARPA? Ma sarà mica quella che ci ha garantito che l’inceneritore (pardon, termovalorizzatore) fa bene?

  6. e ancora ci vogliono dire che brebemi, infrastrutture e grandi opere (leggasi consumo di suolo) sono per il bene della collettività….

  7. e ancora ci vogliono dire che brebemi, infrastrutture e grandi opere (leggasi consumo di suolo) sono per il bene della collettività….

  8. raffica di cancellazione dei commenti, vedo… Si può dire che lega e pdl governano insieme la Regione Lombardia, avendo governato per anni l’Italia, o è un commento che vìola qualche regola?

  9. questa è solo la punta di un iceberg. tutti sanno quanto sia "sporco" il traffico di rifiuti illeciti in lombardia. sono le ecomafie che controllano il territorio lombardo in un intreccio politico affaristico che speriamo l’inchiesta dei magistrati metta finalmente in luce.

  10. Chissà quanti bei rifiuti tossici si potrebbero fare sparire se si dovesse mai fare la famigerata "autostrada della Valtrompia"…Diffidare dei propugnatori, di destra o centrosinistra poco cambia, delle grandi opere inutili ormai è un atteggiamento obbligato.

LEAVE A REPLY