Parcheggio sotto il Castello, parte oggi la raccolta firme contro il progetto

0
Bsnews whatsapp

(a.c.) Tante ragioni per opporsi al progetto di realizzazione del parcheggio sotto il Cidneo. Sono quelle snocciolate alla presentazione della raccolta firme anti-parcheggio da parte di alcuni degli esponenti del comitato delle associazioni (e partiti) contro il progetto.

La raccolta firma inizierà oggi alle 15 alla Pallata e proseguirà nelle prossime settimane: i cittadini saranno invitati a sottoscrivere le osservazioni al Pgt che poi verranno depositate in Loggia. Tra le motivazioni degli esponenti, riportate sulle colonne di Bresciaoggi in edicola stamane, quella che c’è già un parcheggio vicino alla galleri Tito Speri, Fossa Bagni, ed è spesso sottoutilizzato. I costi? 23 milioni e 800 mila euro, non pochi, soprattutto se si considera che mancano i fondi per le opere complementari alla metro (e se si vuole puntare forte sulla metropolitana non ha senso portare in centro altre automobili). E poi le motivazioni di carattere ambientale, il possibile aumento del traffico, e con esso quello delle polveri sottili.

La raccolta firme vede tra gli altri coinvolti il Pd cittadino, Legambiente, Acli, Italia Nostra Onlus.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Credo che, di questi tempi, sia molto utile a questa Amministrazione comunale lasciar perdere con i 23 milioni di euro che sono intenzionati a spendere per la realizzazione del parcheggio sotto il castello e penso proprio che lo sappiano bene anche loro, con buona pace per le nostre magre tasche.

  2. I 23 mln poi diventano 46. I parcheggi fateli alla periferia della città vicino alle grandi arterie stradali e fate in modo che la gente poi utilizzi i mezzi pubblici per giungere nel centro di Brescia. In città devono circolare in auto solo residenti o gente che deve andare negli ospedali per cure.

RISPONDI