5° furto in due anni all’oratorio di Nave: preso con le mani nel sacco

0
Bsnews whatsapp

(a.c.) Uno storico di furti subiti degno di una banca di frontiera, o di un bar situato in un brutto quartiere. Invece stiamo parlando di un oratorio, quello della parrocchia di Nave, preso di mira per la quinta volta in due anni dai ladri.

Anomale le circostanze dell’ultimo colpo, messo a segno sabato pomeriggio intorno alle 16:30, lo racconta il Giornale di Brescia in edicola stamane. A quell’ora i volontari di turno nel pomeriggio si apprestavano ad aprire il locale quando il rumore della rottura di un vetro li ha messi in allarme. Poco dopo, la vista di un uomo in stato di evidente agitazione, ha confermato ai volontari i sospetti circa la presenza di un ladro all’interno dell’oratorio. Immediatamente è partita la chiamata ai carabinieri, che ascoltate le testimonianze dei presenti si sono messi alla caccia dell’uomo, trovato non molto distante dalla parrocchia con addosso la refurtiva del furto. Poca cosa, in realtà, solo 30 euro in monete, tutto ciò che viene lasciato nella cassa a locale chiuso. 

L’uomo, un 39enne del paese, vecchia conoscenza delle forze dell’ordine, è stato arrestato. Rammaricato il curato don Enrico, il quale dice che l’oratorio è aperto a tutti coloro che hanno bisogno di aiuto, senza bisogno di rompere vetri e rubare la cassa. 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI