Erika ancora in comunità a Lonato. Una lettera per chiedere di “essere lasciata in pace”

0

Erika De Nardo, la ragazza di Novi Ligure che il 21 febbraio 2001, quando aveva 16 anni, fu autrice con il fidanzato Omar Favaro del massacro di Novi Ligure “formalmente non è ancora libera” e “per oggi non lascerà la comunità”. A spiegarlo ai cancelli della Comunità di recupero in cui si trova la ragazza e’ stato il responsabile per l’Italia del nord delle Comunita’ Exodus, Giovanni Mazzi. La ragazza, stamani all’alba è stata vista in comunità.

Erika, apparentemente, sembra partecipare ai lavori quotidiani in cui sono impegnati gli ospiti della Comunita’ che si trova in aperta campagna a Sedina di Lonato. “Erika ora è serena?” è stato chiesto a Giovanni Mazzi: “Sono certamente giorni importanti – ha risposto -: lavorerà per riacquistarla ma non è detto che una volta finita la pena siano finiti i problemi”. Erika De Nardo, quindi, non è ancora formalmente libera in quanto si è in attesa della notifica di un provvedimento della magistratura che non e’ detto che intervenga già quest’oggi.

Inoltre, ha spiegato Giovanni Mazzi, Erika De Nardo renderà nota alla stampa una lettera con la quale, sostanzialmente, chiederà di essere lasciata in pace una volta tornata in libertà.

Comments

comments

LEAVE A REPLY