La Leonessa espugna il campo della capolista Brindisi e balza in testa alla classifica

0

Gran bella vittoria per la Leonessa Basket Brescia che espugna il campo della capolista Enel Brindisi, guidata in panchina da coach Bucchi, per 77 a 70, conquistando la vetta della classifica. Palazzetto quasi pieno a Brindisi con un plauso speciale ai tifosi bresciani che si sono sobbarcati una delle trasferte più lunghe dell’intero campionato per stare vicini alla Leonessa.

 

Inizio della partita caratterizzato da una buona difesa di Brescia che permette alla squadra di segnare in attacco con Thompson dalla linea della carità e con Busma dopo un rimbalzo d’attacco. La partita prosegue con Brescia che si fa valere in casa della capolista, ma un gran contropiede di Callahan concluso con una schiacciata costringe Dell’Agnello a chiamare time out con 6 minuti circa da giocare sul tabellone sul punteggio di 10 a 8 per la Leonessa. Nel finale del tempo Renfroe e compagni riescono a superare la Leonessa anche grazie ad alcune indecisioni difensive dei nostri, ma Goldwire in attacco e Thompson in difesa riescono a tenera la Centrale a contatto.
 

 

L’inizio del secondo quarto non si discosta dal primo, la battaglia in campo continua con l’Enel che prende un leggero vantaggio, ma la difesa di Brescia tiene molto bene il confronto con i quotati avversari soprattutto sotto le plance e dopo 3 minuti il punteggio è in parità per 29 a 29 con Bucchi non soddisfatto dalla prova dei suoi che chiama time out.  Una tripla di capitan Ndoja rompe l’equilibrio portando l’Enel sul +3 e subito dopo i padroni di casa recuperano palla e vanno in contropiede, dove Ndoja trova un fallo di Busma che gli permette di tirare due liberi e di realizzarli.  Farioli recupera un grande pallone in difesa e sul suo errore in attacco Busma segna per il meno 3 con Bucchi che chiama timeout. Nonostante un antisportivo a Busma, che Ndoja non trasforma dalla lunetta, Brescia recupera ancora palla con uno stoico Farioli che  poi subisce fallo in attacco e dalla lunetta realizza un tiro su due impattando la partita. Un viaggio in lunetta di Borovnjak, una tripla di Maestrello e un tecnico generosamente fischiato contro Farioli danno un  buon margine di 7 punti a Brindisi sul finale del quarto. 

Il terzo quarto inizia con ancora un tripla di Maestrello a cui risponde per ben due volte Ghersetti e poi Thompson riportando la Centrale a meno due. Ndoja risponde alla Centrale e con una tripla riporta i padroni di casa a più 7 ma ancora Ghersetti accorcia subito le distanze.  Nel finale del quarto è Thompson a caricarsi Brescia sulle spalle, visto anche le non perfette condizioni di Goldwire scav igliatosi nel primo tempo.  Un tripla di Ghersetti quasi sulla sirena porta Brescia in parità alla fine del quarto.

Parte bene la Leonessa nell’ultimo periodo con Goldwire e Gergati che la portano al più 4 costringendo Bucchi a chiamare time out con 7 e 47 sul cronometro alla fine della partita. Incredibile stoppata di Thompson su Hunter a 6 24 dalla fine permette alla Centrale di attaccare ancora con Ghersetti che porta la Centrale a più 6 e con Bucchi che chiamaa ancora time out.  La partita si trasforma in una bolgia con le formazioni che cercano di buttare il cuore oltre l’ostacolo e tutte e due le squadre che si schierano a zona.  Ghersetti a 50 dalla fine trova un buon canestro che porta Brescia al più 6 sull’altro fronte un fallo di Busma manda Callahan in lunetta che segna solo un tiro su due con dell’Agnello che chiama time out. Sulla rimessa Callahan commette subito fallo a 46 secondi dalla fine, altra rimessa con Gergati che tira da due sbaglia ma prende il proprio rimbalzo  e segna. La leonessa può esultare per una vittoria incredibile conquistata ancora con cuore e grinta.

 

Enel Brindisi – Centrale del Latte Basket Brescia Leonessa 70-77

Enel Brindisi
Maestrello 6, Poletti 5, Formenti 6, Hunter 6, Simoncelli 3, Renfroe 6, Ndoja 15, Borovnjak 14, Callahan 9, Zerini ne, Vorzillo ne, Rosato ne All.Bucchi
 
Centrale del Latte Basket Brescia Leonessa
Farioli 3, Thompson 15, Rombaldoni 0, Bushati 5, Rezzano ne, Busma 11, Ghersetti 24,Vinati ne, Scanzi ne, Goldwire 10, Gergati 9, Stojkov ne,  All. Dell’Agnello

  

Comments

comments

LEAVE A REPLY