Brebemi, i cantieri restano sotto sequestro. Bloccata più di metà autostrada

0
Bsnews whatsapp

I cantieri della Brebemi di Fara Olivana e Cassano d’Adda restano sotto sequestro. I pubblici ministeri Carla Canaia e Silvia Bonardi, titolari dell’inchiesta sul traffico illecito di rifiuti che ha portato all’arresto di dieci persone, tra cui il vicepresidente del consiglio regionale della Lombardia Franco Nicoli Cristiani, hanno infatti rigettato l’istanza di dissequestro dei cantieri. Secondo i pm "appare assai difficile delimitare con precisione i tratti della Brebemi dove ha operato la ditta ‘Locatelli geom. Gabriele spa’ (…) in assenza di precise indicazioni contenute nel contratto di fornitura stipulato dalla Locatelli con il Consorzio BBM". 

Inoltre, scrivono i pm, "sulla scorta delle emergenze investigative, vi è motivo di dubitare circa l’affidabilità di quanto attestato da operatori BBM presenti nei cantieri". Ad oggi il tratto di autostrada sotto sequestro è di ben 34 chilometri, più di metà autostrada. Secondo il general contractor Bbm il tratto di strada in cui lavorava la Locatelli è di soli 8 chilometri. Nei giorni scorsi il consorzio ha congelato il contratto con Locatelli Lavori spa, altra società del gruppo Locatelli, per i lavori di carpenteria nel cantiere di Urago d’Oglio, ma in quel caso non vi è alcun sequestro. 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Ma com’è che per queste notizie non c’è nessuno che chiede di "appenderli ai bastioni", che invoca le bastonate e la castrazione ad islamabad, etc etc?

  2. Giusto che si faccia chiarezza, giusto che chi ha sbagliato paghi (ma veramente però), giusto che si trovi una soluzione per i dipendenti che si trovano senza lavoro (dovrebbe essere concessa una cassa integrazione straordinaria) ma chi salva le piccole imprese che si ritrovano senza lavoro? Che avevano preso impegni per portare avanti onestamente i lavori e che adesso si ritrovano ferme, senza lavoro, senza entrate e con i debiti da onorare???

RISPONDI