5 anni al 28enne che colpì il suocero con una freccia sparata dalla balestra

0

(a.c.) L’episodio colpì parecchio l’opinione pubblica bresciana. Ora, a distanza di quasi dieci mesi, la notizia del patteggiamento a cinque anni di carcere. Stiamo parlando di Davide Peli, il 28enne di Iseo che lo scorso 26 febbraio scoccò un colpo di dardo dalla propria balestra contro l’ex suocero, il 66enne Guerino Chiappa di Ome (leggi qui la notizia: http://bsnews.it/notizia.php?id=6977). L’anziano fortunatamente se la cavò con poco, considerando il rischio a cui andò incontro, solo con una ferita al collo, e Peli venne arrestato quasi immediatamente.

Sul suo conto oltre all’episodio della balestra emersero altri agghiaccianti particolari, tra cui il tentativo di avvelenamento della figlioletta, poi smentito: Peli disse alla ex moglie di averle fatto mangiare pasticcini conditi con mercurio, come intimidazione. Ora, dopo mesi di indagini, il pubblico ministero Michele Stagno ha patteggiato con l’avvocato di Peli una condanna a cinque anni di reclusione. 

Comments

comments

LEAVE A REPLY