Appalti di videosorveglianza, maxioperazione dei Carabinieri. Due bresciani nei guai

0
Bsnews whatsapp

Ieri, i Carabinieri hanno dato esecuzione nelle Regioni Lazio, Lombardia, Puglia, Campania e Veneto, all’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Frosinone Dott. Andrea Postiglione, su richiesta del Pm Adolfo Coletta, nei confronti di sette persone (3 in carcere e 4 agli arresti domiciliari) tutte ritenute responsabili a vario titolo dei reati di associazione per delinquere finalizzata alla “turbata libertà degli incanti, corruzione, falsità ideologica commessa da pubblico ufficiale in atti pubblici” nel settore della fornitura e della gestione di sistemi di sicurezza urbana (videosorveglianza, photored etc). Due i bresciani coinvolti: A. F. B., 54enne di Desenzano titolare di una società di consulenza per la sicurezza urbana e il 33 M.I. Di Corte Franca, consigliere di una delle società coinvolte. Perquisizioni, inoltre, sono state effettuate nei comuni di Desenzano del Garda, Peschiera del Garda, Corte Franca, San Zeno Naviglio, Calcinato Provaglio d’Iseo. Complessivamente sono stati posti sotto il sequestro preventivo finalizzato alla successiva confisca di beni mobili e immobili, oltre a numerosi rapporti bancari e polizze assicurative, per un valore complessivo pari a circa 500 mila euro, rinvenuti nella disponibilità di 47 soggetti fisici e società.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI