Farina (Pdl): “Piena sintonia con la Lega, no a ulteriori vessazioni verso i cittadini”

0
Bsnews whatsapp

Ho appreso oggi dalla stampa locale di presunte differenze di posizione tra i Gruppi Consiliari del PDL e della Lega Nord riguardo all’addizionale IRPEF comunale ed al bilancio del Comune di Brescia.

Ritengo pertanto doveroso fare chiarezza al riguardo con alcune precisazioni.

Il Gruppo Consiliare del PDL mi ha recentemente confermato all’unanimità nell’incarico di Capogruppo chiedendomi di rappresentarne le posizioni nei confronti delle forze politiche di maggioranza e di opposizione, nonché nei confronti del Sindaco e della Giunta.

Alla luce di ciò appare del tutto evidente che le posizioni di singoli consiglieri o assessori non rappresentano quella del Gruppo Consiliare del PDL.

La ricostruzione giornalistica, basata su “indiscrezioni”, della riunione di maggioranza di lunedì scorso, cui si fa riferimento negli articoli odierni, non corrisponde alla realtà. E’ vero invece che in quella riunione vi è stata piena sintonia fra il sottoscritto ed i rappresentanti della Lega Nord presenti  sulla necessità di evitare ulteriori vessazioni fiscali ai bresciani, considerando anche l’eventualità di apportare ulteriori tagli alla spesa corrente del bilancio comunale.

Comprendo la necessità giornalistica di creare la notizia denunciando una spaccatura all’interno della maggioranza di Palazzo Loggia. Comprendo meno per quale motivo si voglia far passare la Lega Nord quale forza politica che vuole risparmiare ulteriori esborsi ai cittadini, mentre si cercherebbe di rappresentare  il PDL come la forza politica che privilegia un inasprimento della politica fiscale comunale.

Ho inteso con ciò chiarire che tale rappresentazione della realtà è del tutto priva di fondamento.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. "Comprendo meno per quale motivo si voglia far passare la Lega Nord quale forza politica che vuole risparmiare ulteriori esborsi ai cittadini, mentre si cercherebbe di rappresentare il PDL come la forza politica che privilegia un inasprimento della politica fiscale comunale": lo abbiamo sentito direttamente dai leghisti, che hanno detto che a livello provinciale lega e pdl non sono più alleati. Per smarcarsi da scelte impopolari, sperando di raggranellare alle prossime elezioni i voti degli scontenti. Anche i penosi cartelli "basta tasse" visti oggi in parlamento la dicono lunga: in dieci anni di loro governo, mica si sono sognati di togliere l’IRAP. Adesso fanno le vergini dai candidi manti…

RISPONDI