Blitz del Pd sulle delibere urbanistiche. Maggioranza senza il numero legale: salta il consiglio

0

Polemica rovente in Loggia sulle delibere urbanistiche. Con il risultato che il consiglio comunale è stato chiuso anzitempo (alle 15.30) per la mancanza del numero legale. A lasciare improvvisamente libere le sedie il Pd e l’opposizione, che quando hanno visto svuotarsi i banchi della maggioranza – su suggerimento del giovane Federico Manzoni – hanno subito colpìto abbandonando l’aula. Nel centrodestra diversi gli assenti, tra cui diversi rappresentanti di Pdl e Lega, ma soprattutto entrambi i consiglieri del gruppo Udc. Il blitz è scattato dopo la lunghissima discussione politica sul cambio di denominazione del gruppo della Lega, quando si è passati alla votazione di una delibera su via Romiglia. E ha fatto saltare anche la successiva delibera – contestata dal Pd e pare agli stessi centristi – sul cambio di destinazione da residenziale ad asilo nido di uno stabile in via Achille Papa. Risultato: tutte le questioni sono state rinviate al consiglio del 22 dicembre. E gli animi si sono scaldati. Molto innervositi diversi rappresentanti del centrodestra. Mentre il Pd, per bocca del capogruppo Emilio Del Bono e del consigliere Luigi Gaffurini, ha commentato lapidario: “La maggioranza ha passato ore a cercare di convincerci della sua compattezza (riferimento al dibattito sui rapporti Lega-Pdl-Udc), ma alla prima delibera sono caduti miseramente sui numeri”.

Comments

comments

1 COMMENT

LEAVE A REPLY