Salò, aggredisce la ex e la minaccia con un coltello. In manette 28enne marocchino

9
Bsnews whatsapp

Un marocchino 28enne è stato arrestato dai carabinieri di Salò con l’accusa di stalking, minacce gravi e violazione di domicilio. L’uomo – regolare, ma con precedenti – è stato individuato in un bar del paese – in stato di alterazione psicofisica – in seguito alla segnalazione di alcuni cittadini. Il marocchino si era introdotto nell’abitazione di una giovane del posto, sua ex fidanzata, e sotto la minaccia di un coltello l’aveva picchiata brutalmente con l’intento di costringerla a tornare con lui (la relazione era interrotta da circa due settimane). Inoltre aveva minacciato di morte i genitori della donna.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

9 COMMENTI

  1. La ex-fidanzata è stata brutalmente picchiata ed i genitori minacciati: adesso avrà capito con chi aveva a che fare.
    Dal comunicato dei CC manca la denuncia per violenza privata e porto abusivo di arma.

  2. Ancora quello delle "risorse"… Il Presidente dell Repubblica parla di risorse riferendosi agli immigrati che lavorano regolarmente in silenzio: che sono la maggioranza. Citare ad ogni episodio di cronaca nera i delinquenti volendo farli passare come rappresentativi di gente perbene che con loro non ha nulla a che fare, è una penosa pagliacciata.

  3. Il presidente non eletto della repubblica non vive a stretto contatto con le "risorse"…bensì con gli oltre 1000 dipendenti della Presidenza lautamente pagati (ne basterebbero la metà e meno pagati).Certo la sua provenienza geografica non lo aiuta a comprendere il degrado:lì è decenni che non provano nemmeno a scalfire il problema della raccolta,differenziazione e smaltimento dei rifiuti….e di soldi per farlo ne hanno mandati molti..peccato che se siano stati buttati…d’altronde erano soldi del Nord stanziati da Roma ..che gli frega a loro!
    Sarebbe utile essere in servizio anche solo ogni tanto di notte (forze dell’ordine o volontari 118) per vedere che non può andare bene così.
    Io rimango convinto che bisogna prendere esempio da dove le cose funzionano meglio,senza andare in capo al mond,prendiamo esempio dal cortile di casa,da usi e costumi simili:Svizzera,Austria,Slovenia.
    Adattiamolo alle nostre leggi e vediamo se migliora: mantenendo lo stasus quo la situazione non può che peggiorare.
    Poi naturalmente il miglior maestro e provare sulla propria pelle le situazioni di degrado civile.
    Magari a qualcuno può andar bene il "tanto peggio tanto meglio".

  4. Dopo la filippica, ci dici se secondo te esistono in Italia immigrati che lavorano onestamente per dare un futuro migliore alle loro famiglie? E secondo te, sono la maggioranza o no? Citare i delinquenti per fare di tutta l’erba un fascio è una buffonata. O forse io posso dire che gli Italiani sono mafiosi? Tu sei mafioso?

  5. Certo che c’è gente immigrata onesta.
    E se ci parli insieme ti confermano che è purenel loro interesse che i delinquenti vadano espulsi.Come è giusto che vadano espulsi i mafiosi (un paese dove andare c’è…Sicilia,Campania,Calabria & company).
    Per il mafioso mi dispiace: non lo sono.
    Ma all’estero mi bolle il sangue con la solita storia di pizza,mandolino,spaghetti,mafia & C.
    Può valere da Roma in giù.
    Ma tanto è tutto inutile ormai non c’è più niente da fare…………………………………………………….

  6. Il lettore che vuole "prendere esempio dalla Svizzera" dove "le cose funzionano meglio", legga sul Corriere la storia del ragazzino italiano Luca Mongelli: storia del 2002 (non dell’Alabama di cento anni fa…).

  7. Già letta….se cominciamo a riportare ciò che succede in Meridione ogni giorno non la finiamo più (bambini sciolti nell’acido;immigrato meridionale mafioso a Milano che ha sciolto la moglie nell’acido perchè aveva parlato con la polizia,ecc).

  8. Stevanin, Bilancia, Gatti, Olindo e Rosa (e potrei andare avanti per ore) non sono nè immigrati, nè meridionali: niente mafia, niente pizza e niente mandolino. Cosa facciamo? Li dovremmo citare forse per rappresentarci? Non è che magari è semplicemente il caso di dire che sono dei deliquenti e che noi, la maggior parte della popolazione, lavoriamo onestamente? Basta con queste pagliacciate!

RISPONDI