Sposa bambina, pene ridotte nella sentenza d’appello

0
Bsnews whatsapp

Pene ridotte in appello per il caso della sposa bambina. Il reato è sempre di violenza sessuale, ma nella forma più lieve. Per questo le pene per madre e figlio romeni sono diventate più lievi. La donna è stata condannata a due anni e 11 mesi (in primo grado la condanna era a 4 anni e 4 mesi), il figlio a 2 anni e 8 mesi (in primo grado 4 anni).

Il caso era scoppiato nel febbraio 2010, quando madre e figlio erano stati arrestati con l’accusa di violenza sessuale e riduzione in schiavitù ai danni di una 13enne, sposata con rito zingaro.  

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Perchè condannarli?E’ la loro cultura,tradizione,uso e costume.
    Certo se lo fanno da noi è reato….magari in Romania o da altre parti no….la porta è sempre aperta:se ne possono sempre andare..mai rimpianti.

  2. giusta la condanna. ma dai razzisti non c’è nulla da imparare, perché loro sono l’inciviltà assoluta. il razzismo è il luogo comune dove gli ignoranti si incontrano. dovete sparire. gli uomini sono tutti uguali.

  3. gli uomini sono tutti uguali per etnia, cultura, credo religioso, colore della pelle, orientamento politico, sesso. i razzisti invece devono stare fuori dal consesso civile, come i delinquenti, perché da voi nascono i peggiori crimini contro l’umanità, dovete stare ai margini della società, bisogna isolarvi, farvi soffocare nel vostro stesso odio. maledetti !!

RISPONDI