Nuovo blitz del Magazzino 47, occupata la Crocera di San Luca

0
Bsnews whatsapp

Nuovo blitz del Magazzino 47 che ieri ha occupato per alcune ore l’ex Crocera di San Luca, in pieno centro storico, a due passi da corso Zanardelli. Il centro sociale aveva annunicato un corteo lungo le vie del centro ma le prescrizioni della Questura limitavano la manifestazione in largo Formentone. Così, poco dopo le 16, un gruppo di militanti ha rotto lucchetti e catena che sbarravano il portone della vecchia sede della palestra «Forza e Costanza» ed è entrato nei locali. Poco dopo sono stati appesi due striscioni: «Nuova sede del magazzino 47» e «Magazzino 47 senza casa? Magazzino 47 ovunque!». L’occupazione si è conclusa tre ore dopo senza alcun problema. 

L’iniziativa si inserire all’interno della querelle tra Loggia e Centro sociale sul rinnovo del contratto dello stabile di via Industriale, sede del Magazzino ma di proprietà comunale, e dello scontro sugli affitti arretrati (circa 60mila eruo). Per sabato prossimo, vigilia di Natale, annunciate nuove iniziative.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Tre ore dopo senza nessun problema?? Cioè questi tagliano i lucchetti, occupano un edificio del Comune e non c’è problema? Ma offrirgli una bella sede a Canton Mombello???

  2. Mi chiedo quanti siano gli edifici lasciati vuoti, inutilizzati, a marcire di proprietà del Comune (cioè dei cittadini). Se non altro i militanti del Magazzino 47 rendono evidente questa realtà di spreco e di incapacità delle amministrazioni…

  3. Un modo diverso per conoscere la mappa degli spazi inutilizzati che il Comune potrebbe mettere a disposizione per l’aggregazione giovanile e per la terza età. Quanti ce ne saranno ancora?

  4. No, non c’è nessun problema se qualcuno taglia un lucchetto per occupare un posto che la dabbenaggine di politici e cittadini perbenisti quanto rapaci (in genere finisce che gli spazi pubblici, una volta degradati, diniscono "regalati" a privati) lascia inutilizzati per anni. Magari l’avessero occupato stabilmente, per farne un luogo a disposizione di tutti come è il centro sociale di via Industriale!

  5. Eh avete ragione! Meno male che c’è il Magazzino 47! Come farebbe Brescia senza il Magazzino 47… Non posso fare a meno di chiedermi se ad occupare l’edificio fossero stati militanti di Forza Nuova sareste tutti così comprensivi e di mente aperta. Perché sembra che per qualche strano motivo, certe cose siano comprensibili e giustificabili solo se vengono da sinistra…

  6. "Fare casino" (sarebbe più esatto dire protestare e rivendicare i propri diritti) è doveroso; i danni, oltre a quelli causati dall’abbandono, quali sarebbero? Brescia senza Magazzino 47 sarebbe ancora più squallida di quanto già sia, pervasa com’è di (in)cultura razzista, politica bottegaia, affarismo malavitoso, perbenismo da parrocchia, mafia incravattata e qualunquismo di bassa lega.
    Quanto ai militanti di Forza Nuova, andrebbero semplicemente sbattuti in galera in quanto fascisti, xenofobi e razzisti (il fascismo è vietato dalla Costituzione) e sono da contrastare con ogni mezzo, qualsiasi cosa facciano.

  7. Brao: prendi la tua bella chiave inglese,la spranga e lo schioppo e vai avanti (come facevano i tuoi vecchi negli anni ’70).
    Poi dopo i risultati li abbiamo visti.

  8. 15.12: ecco qua il rispetto sinistro, che lo pretende senza darlo a nessuno. "protestare e rivendicare i propri diritti" cioè rompere le scatole e calpestare i diritti degli altri è addirittura doveroso. Gli estremismi mio caro signore sono sbagliati sempre e comunque, sia a destra che a sinistra. La verità è che al Magazzino non va mai bene nulla ma nessuno degli adepti è in grado di fare critiche costruttive o proporre alternative. Perché per loro "è doveroso fare casino". Ma per piacere!

  9. Il Crocera lasciato lì a deprimere è sicuramente appetibile non certo per colpa dei militanti del Magazzino 47 che sollevano un problema di spazi pubblici lasciati lì a marcire in attesa di qualche "amico" della Giunta disposto a farsi sotto per aprire, magari, un altro "buonissimo" tenuto in piedi a spese di tutti i bresciani. Quanto a Forza Nuova, magari fossero così intelligenti di farsi carico della cultura, ma si sa che costoro sono servi e campioni della sottocultura.

  10. Ragazzi, voi negate, denigrate e deridete il concetto di proprietà. Svegliatevi! Non siamo più nella Russia del 1917! Se io non uso una cosa di mia proprietà non significa che qualcuno ha il diritto di rubarmela o di usarla al posto mio. Facciamo che vengo a casa vostra e vi porto via quello che secondo me voi lasciate marcire in un cassetto. Cosa mi dite? Che sono una ladra e una vandala. E comunque tra rossi e neri non c’è nessuna differenza. Dovrebbero essere banditi sia i nostalgici di Benito Mussolini che quelli di Stalin.

  11. A deprimere? A deprimere chi? Se mai a deperire. Sono io che mi deprimo a sentir parlare di cultura da chi non sa neanche il significato delle parole!

  12. Sono decisamente soddisfatto che ci sia chi pensa di potersi curare la depressione con una buona lettura del vocabolario. Tutti i mezzi sono buoni pur di venirne fuori.

  13. Minoranza rumorosa, aggressiva e mal-educata dai maestrucoli del ’68, molti dei quali passati con Berlusconi, che vivono di rendita sullo sfascio dello Stato voluto dai nostalgici di Stalin, di Togliatti, e di Mao. Ed i legaioli che dicono, che dicono?!….

  14. Certo che sti comunisti non hanno nulla di sensato da fare nella vita…….andate a lavorare va!!!
    Vorrei vedere se ad occupare fosse un gruppo di Destra (anche se certe cazzate) sono solo da comunisti sfaticati…
    E poi, che dire, era ora che chiudessero quel cesso di Magazzino 47, un’inutilità e squallore in Brescia!

  15. Senti chi parla verrebbe da dire a uno che scrive all’una di notte "andate a lavorare" agli altri visto che a quello’ora sono tutti a dormire perchè all’indomani sono al lavoro, mentre il nostro dorme. Fuuuurbo!

RISPONDI