Sbloccacrediti, 221 le imprese bresciane che hanno presentato domanda

0
Bsnews whatsapp

Continua a riscuotere grande successo, in provincia di Brescia, il progetto denominato “sbloccacrediti” promosso grazie ad un accordo firmato tra Unioncamere Lombardia ed ANCI Lombardia e alla successiva convenzione tra Unioncamere Lombardia e Unicredit.

Il progetto consente la riscossione, da parte delle micro e piccole imprese lombarde, senza costi per le stesse, dei crediti scaduti dell’importo fino a 50.000 euro + I.V.A., nei confronti dei Comuni lombardi che non sono in condizione di onorare gli impegni contrattuali per i vincoli del patto di stabilità.

Ad oggi, sono ben 221 (su 746 in tutta la Lombardia) le imprese bresciane che hanno presentato la domanda per beneficiare del fondo disponibile, per un importo complessivo di €  2.499.415  (il 32,73% del totale regionale).

L’iniziativa è stata attivata grazie ad fondo rotativo di 15 milioni di euro messo a disposizione da Unioncamere Lombardia presso Unicredit la cui durata è prevista fino al 31 dicembre 2012, data entro la quale dovrebbe essere recepita dall’Italia la Direttiva UE sui tempi certi di pagamento da parte delle P.A.

“Il problema legato alla mancata riscossione dei crediti scaduti – commenta Francesco Bettoni, Presidente della Camera di Commercio – è uno tra gli aspetti che mette maggiormente in difficoltà le PMI del nostro territorio. La Camera di Commercio di Brescia ha quindi da subito sostenuto con convinzione questa iniziativa svolgendo anche una adeguata campagna di comunicazione. Da qui il successo fino ad oggi riscosso”

Per le aziende che hanno crediti superiori ai 50.000 euro, UniCredit mette a disposizione ulteriori fondi propri, a tasso agevolato, per valutare autonomamente la possibilità di supportare l’impresa che non rientra nei requisiti previsti.

Per ulteriori informazioni sull’iniziativa, è possibile consultare il sito della Camera di Commercio di Brescia all’indirizzo www.bs.camcom.it nella sezione “progetti di sviluppo economico – accesso al credito”

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI