Altre multe erroneamente recapitate ai bresciani: la Polizia Provinciale si scusa

0

(a.c.) Un disguido di carattere amministrativo, la cui reponsabilità cade interamente sulla testa della cooperativa che ha in appalto il servizio di notifica delle contravvenzioni. Il Comando della Polizia Provinciale spiega l’accaduto e si scusa con gli incolpevoli automobilisti che si sono visti recapitare le contravvenzioni. Multe già pagate, ma per le quali il pagamento non era stato registrato dalla cooperativa che si occupa della digitalizzazione delle sanzioni e della cura dell’archivio elettronico. 

Qualcuno probabilmente dovrà pagare: il comandante della Polizia Provinciale Carlo Caromani spiega che il contratto con l’appaltatore potrebbe essere contestato.

Comments

comments

LEAVE A REPLY