La suggestione di Paroli: Canton Mombello hotel 5 stelle in cambio di un nuovo carcere. Poi annuncia: Brixia sviluppo incorporata in Brescia Infrastrutture

0
Bsnews whatsapp

Canton Mombello potrebbe diventare un hotel a cinque stelle. E in cambio della cessione dell’area con una nuova destinazione urbanistica, la città avrebbe – gratis – un nuovo carcere da affiancare a quello di Verziano. E’ questa la suggestione (non di progetto, per ora, si tratta) lanciata oggi dal primo cittadino di Brescia Adriano Paroli. Che nel corso della conferenza stampa di fine anno ha fatto anche un annuncio importante per quanto riguarda Brixia Sviluppo. La società guidata dall’architetto leghista Riccardo Franceschi, infatti, verrà incorporata nella neocostituita Brescia Infrastrutture, di cui diventerà un ramo d’azienda, con la cancellazione di cda e presidente (e relativi costi).

Paroli ha aperto il suo intervento natalizio sottolineando che il sistema di “aiuti, vicinanze e solidarietà diffusa”, per colpa della crisi e dei tagli del governo “dovrà essere ridotto ai minimi termini”. Quindi ha chiesto “pazienza” alle associazioni sportive e culturali. Spiegando però che la speranza è quella di tornare alla normalità dal 2013. Sul versante lavoro, ancora, il primo cittadino ha annunciato che la priorità della giunta sarà quella si “cantierizzare il più possibile e il prima possibile ogni attività che comporti uno sviluppo della città e una crescita dell’occupazione”.

Quindi il sindaco ha affrontato la questione del Pgt, difendendo a spada tratta il nuovo strumento urbanistico. “L’obiettivo dei 220mila abitanti”, ha sottolineato, “è discutibile, ma di certo non aumenta di molto le previsioni precedenti, visto che dei 22mila abitanti teorici in più 10mila fanno riferimento a opere edilizie già previste e 6mila sono il frutto di trasformazioni di aree. Inoltre”, ha continuato, “posso dire con orgoglio che Brescia non ha mai conosciuto un piano così verde. Il consumo di suolo sarà di 1.784mila metri quadrati. Di questi 646mila sono nuove previsioni. Ma, a fronte di un risparmio di 520mila metri, il saldo negativo è soltanto di 120mila metri quadrati”. Quindi Paroli ha posto l’accento sulla previsione del nuovo parco dello sport (“su questo tema la linea era evanescente: noi abbiamo voluto aumentare le aree sportive per andare incontro alla domanda del territorio”) e sul fatto che “entro cinque anni – tra Civile, Poliambulanza e Sant’Anna – Brescia avrà la migliore dotazione ospedaliera d’Italia, se non di Europa”. Quanto invece alle perplessità dei commercianti per le troppe aree riservate alla grande distribuzione, il sindaco ha detto: “Capisco le loro ragioni, ma sono convinto che il rapporto rimarrà positivo anche perché la nostra azione si è vista e oggi il centro è mille volte più vivo e bello del 2008. Inoltre non è accettabile che intorno al capoluogo ci sia un brulicare di centri che obbliga i bresciani a uscire dalla città: bisogna puntare su una presenza qualificata sul modello di Bedussi o di Buonissimo”.

Infine Paroli ha annunciato che si dimetterà “entro metà gennaio” dal Parlamento (la bozza della lettera indirizzata al presidente della Camera Gianfranco Fini era già presente sul suo cellulare). Sottolineando però che “mi piacerebbe lasciare dopo aver ottenuto gli 80 milioni per la metro” e che per discuterne ha già fissato un incontro con il neoministro Corrado Passera per i primi di gennaio.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Il PGT appena adottato e che verrà tra poco approvato, cosa prevede al posto del carcere di Canton Mombello? E’ stata fatta ovviamente una analisi in merito. O no?

  2. "noi abbiamo voluto aumentare le aree sportive per andare incontro alla domanda del territorio": Visto che il territorio non legge, non scrive e non parla, mi piacerebbe conoscere chi se ne è fatto portavoce; quali e quante persone o associazioni sportive di base hanno espressamente chiesto un nuovo stadio o la cittadella dello sport?
    Ricordo che il PGT destina 1.500.000 metriquadrati a questo progetto, ma il sindaco fa il furbo e non li conteggia e ci racconta la favoletta di SOLO 1.800.000 metri quadrati.
    E poi ci racconta anche che il vecchio piano regolatore prevedeva già un notevole incremento di popolazione! Ebbene se quelli di prima hanno sbagliato in nostro Paroli intende ripercorrere le stesse orme rifacendo il medesimo errore? Geniale!
    E che dire dell’aumento dei metriquadrati di SLP della parte non ancora realizzata del quartiere di Sanpolino?
    Il programma elettorale di Paroli, nella parte 3. URBANISTICA E TERRITORIO: SVILUPPO NEL RISPETTO DELL’AMBIENTE recita testualmente: "Il nuovo Pgt dovrà essere funzionale garantendo servizi che consentano lo sviluppo armonioso della città con una visione di lungo termine, senza limitarsi a prevedere edificazioni residenziali, commerciali o direzionali. L’edilizia economico-popolare si ispirerà alle radici bresciane che discendono dal disegno sociale di Padre Marcolini ben altra cosa rispetto alla concentrazione disomogenea di quartieri come Sanpolino."
    Dubito che il "disegno sociale di Padre Marcolini" concordi con ulteriori aumenti di SLP a Sanpolino.
    Ma forse il suo programma elettorale Paroli se lo è già scordato da un pezzo e lo tira fuori, con una spolverata veloce, solo quando gli fa comodo.
    Per passare al discorso salute mi fa piacere scoprire che il nostro Sindaco se ne preoccupa ponendo l’accento sul fatto che tra Civile, Poliambulanza e Sant’Anna – Brescia avrà la migliore dotazione ospedaliera d’Italia, se non di Europa: ne avremo di sicuro bisogno visto la qualità dell’aria dell’acqua e del suolo di Brescia, a difesa e miglioramento dei quali tuttavia non si trova una riga nel PGT.
    Vorrei però ricordare che la Costituzione Italiana sancisce il diritto alla salute, e che il potersi curare è solo un palliativo che non sostituisce il diritto principale di rimanere in salute senza necessariamente dover ricorrere a cure che sono garantite, lo leggiamo spesso sui giornali, solo a parole.
    Sul resto stendo un velo pietoso perchè siamo a Natale e a Natale bisogna essere tutti più buoni.

  3. Credo sia quanto meno offensivo, per i poveracci stipati peggio che a Green Hill nel lager di Canton Mombello, parlare di hotel a 5 stelle, come se la dignità e le regole mimine del convivere civile (comprese le carceri) dipendessero solo dalla possibilità di una bella speculazione: se l’hotel a 5 stelle consente un carcere nuovo e degno di un paese civile bene, altrimenti i signori carcerarti marciscano pure in 10 in una cella. Vergognoso, vergognoso, vergognoso, soprattutto se detto da un esponente di spicco di una associazione che dalla mattina alla sera si vanta di fare della aussidiarietà e dell’aiuto al prossimo la propria ragione di esistere. Ma forse i carcerati non sono iscritti a Comunione e Liberazione ed alla Compagnia delle Opere, e, quindi, non fanno Matching. Vergona!

  4. Non per niente Paroli appartiene al capo Berlusconi, che aveva avuto la suggestione di costruire un campo da golf a Lampedusa, nel bel mezzo del dramma delle centinaia di persone morte nel tentativo di attraccarvi. Stessa razza.

  5. beh che il carcere venga spostato in periferia cosi come lo stadio e’ una buona cosa , che poi un altro hotel a Brescia sia un buco nell’acqua mi pare ovvio , il problema e’ che oggi non compra piu’ nessuno anche se le banche continuano a costruire palazzacci alti 15 piani , lancio un idea a Paroli + licenze di taxi e meno hotel , si puo’ fare ?

  6. Gli Amministratori devono valutare con attenzione e poi decidere con serietà e competenza. Non li abbiamo eletti per sparare suggestioni natalizie.

  7. essì un bel hotel a 5 stelle a canton mombello… che genialata… proprio di questo ha bisogno BS non di un piano per rilanciare le attività economiche. un bel 5 stelle… bravo… proprio bravo questo sindachì

RISPONDI