Castenedolo. Presepe preso di mira da adolescenti: capanna in fiamme

0

(a.c.) La classica bravata compiuta da adolescenti annoiati che non sanno come passare il tempo. Peccato che negli ultimi giorni gli episodi contro i presepi allestiti tra capoluogo e provincia non si contino più.

Tra mercoledì sera e giovedì, quattro adolescenti, e una 19enne, tutti di Castenedolo, hanno appiccato il fuoco alal capanna del presepe allestita davanti alla chiesa parrocchiale di San Bartolomeo. Una bravata che ha rischiato di finire male, ma fortunatamente alcuni residenti della zona hanno visto le fiamme e immediatamente lanciato l’allarme. 

Una dei minorenni avrebbe dato fuoco ad una pagina di giornale, per poi trasferire le fiamme alla capanna fatta di legni e paglia secca. Il fuoco è divampato velocemente, e ai ragazzi non è rimasto che darsela a gambe facendo perdere le loro tracce. Peccato, per loro, che alcuni residenti conoscano quei volti: poco dopo la mezzanotte i carabinieri di Castenedolo hanno suonato alla porta di casa di due dei responsabili, e successivamente anche alla porta degli altri, tutti poi convocati in caserma per una deposizione.

Secondo quanto riportato da Brescioggi i più dispiaciuti sarebbero i genitori dei ragazzi, ovviamente mortificati per il gesto dei figli. I ragazzi a loro volta si sarebbero giustificati dicendo che non volevano dare fuoco al presepe, dicendo che è stato un gesto compiuto con leggerezza.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. i genitori sono dispiaciuti ? …..meno mancette e più papinoni che a volte sono la cura migliore e qualche valore in più ( ma se non l’hanno i genitori che insegnano ??? ) e qualche grande fratello in meno!!

LEAVE A REPLY