Tentarono di occupare la Loggia, perquisizioni per alcuni giovani del “Kolletivo studenti in lotta”

5

Nella mattinata di oggi 4 gennaio, la Questura ha eseguito 5 perquisizioni delegate dalla Procura della Repubblica di Brescia per i reati di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni, istigazione a delinquere, tentata invasione di edificio. I perquisiti sono perlopiù giovani bresciani, tra cui una donna, aderenti e simpatizzanti al “ Kollettivo Studenti in Lotta”.

L’attività di polizia giudiziaria fa seguito alle indagini sul tentativo di occupazione da parte degli indagati della sede del Comune lo scorso 12 dicembre. Nella circostanza un operatore della DIGOS, in servizio di ordine pubblico, riportava la frattura di due costole con prognosi di 30 gg. E’ stato sequestrato vario materiale tra cui documenti cartacei ed informatici al vaglio degli inquirenti.

Comments

comments

5 COMMENTS

  1. In piazza c’ero anch’io, abbiamo sfilato per le strade del centro, abbiamo manifestato il nostro dissenzo a questa politica, alla fine abbiamo concluso con una grande festa di civiltà.. noi! questo gruppo di teppistelli hanno tentato di screditarci e far passare sottotono la Nostra manifestazione per il solo scopo di strumentalizzarla per i loro fini!! per la prossima statevene a casa! non vi vogliamo nelle nostre manifestazioni!

    In piazza c’ero anch’io, abbiamo sfilato per le strade del centro, abbiamo manifestato il nostro dissenzo a questa politica, alla fine abbiamo concluso con una grande festa di civiltà.. noi! questo gruppo di teppistelli hanno tentato di screditarci e far passare sottotono la Nostra manifestazione per il solo scopo di strumentalizzarla per i loro fini!! per la prossima statevene a casa! non vi vogliamo nelle nostre manifestazioni!

    In piazza c’ero anch’io, abbiamo sfilato per le strade del centro, abbiamo manifestato il nostro dissenzo a questa politica, alla fine abbiamo concluso con una grande festa di civiltà.. noi! questo gruppo di teppistelli hanno tentato di screditarci e far passare sottotono la Nostra manifestazione per il solo scopo di strumentalizzarla per i loro fini!! per la prossima statevene a casa! non vi vogliamo nelle nostre manifestazioniIn piazza c’ero anch’io, abbiamo sfilato per le vie del centro, abbiamo manifestato il nostro dissenso verso questa politica dei banchieri, alla fine abbiamo concluso con una grande festa di civiltà… noi!! poi questo gruppo di teppistelli hanno tentato di screditarci e far passare sottotono la Nostra manifestazione al solo scopo di strumentalizzarla per i loro fini!! per la prossima, statevene a casa! non vi vogliamo alle nostre manifestazioni!!

  2. No. Ma era un lavoratore talmente arrabbiato che ha voluto ribadire più volte il concetto. Forse per timore che non gli credano? Io di questi lavoratori incazzati mi fido poco poco. Leggendo bene il tenore di questa lettera ha tutta l’aria di una presa in giro. Poi mi spieghi che fini possano avere una banda di teppistelli se non quella di fare casino appunto? E voi dove eravate? Non li avete visti? non avete richiamato l’attenzione di qualche vigile? Non ci provate furbacchioni.

LEAVE A REPLY