Green Hill, situazione scottante a Montichiari. Il sindaco Zanola sotto protezione per le minacce ricevute

21
Bsnews whatsapp

Si fa sempre più caldo il clima a Montichiari. Il 14 gennaio, infatti, centinaia di persone da tutta Italia torneranno a protestare – dalle 17.30 – per le strade chiedendo la chiusura di Green Hill, allevamento di beagle destinati alla vivisezione. L’ennesima mobilitazione contro quello che viene definito “canile-lager”. Ma nel frattempo continuano anche le minacce nei confronti del sindaco (ex leghista) Elena Zanola, che secondo la frangia più estrema degli animalisti sarebbe “rea” di non fare abbastanza per chiudere la struttura. La Zanola ha ricevuto minacce pesanti e una busta piena di proiettili, tanto che è stata posta dal ministero sotto protezione con i suoi familiari.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

21 COMMENTI

  1. non mi sttupirei se dietro i manifestanti (buonaparte sarà sicuramente in buona fede) a soffiare sul fuoco, non vi fosse un’altro allevamento di cani magari in Romania o Bulgaria che vuole la chiusura di questo per vendere i propri prodotti 8cani)… ho imparato che tutto è lobby

  2. caro sindaco lei sta raccogliendo quel che ha seminato e cioè solo zizzania!!mi dispiace solo che vengano sprecati i soldi dei contribuenti per proteggere lei da un fatto che lei stessa ha voluto e ha continuato a sostenere

  3. 4 cani tua sorella !!!! i cani sono piu’ di 2000 ma abche se fossero solo 2 per noi varrebbe lo stesso la pena di chiudere quello schifo di green hill.

  4. 4 cani tua sorella !!!! i cani sono piu\’ di 2000 ma abche se fossero solo 2 per noi varrebbe lo stesso la pena di chiudere quello schifo di green hill.

  5. gente perbene questa che difende i la carica dei 101. Mi raccomando, domattina sveglia presto che l’animaletto deve fare la cacca: non dimenticate il sacchettino per raccoglierla e le crocchette profumate per l’alito pesante. Poi a casa vi aspetta la lettiera da sistemare la cuccia da spazzolare, poi l’animaletto vorrà giocare ancora un’oretta con voi…non dimenticate mai di dargli il bacio sulla bocca altrimenti si offende. Fatto questo finalmente (spero) potrete occuparvi dei vostri figli

  6. Speriamo che organizzino una manifestazione a sostegno del sindaco e dei cittadini che ne hanno piene le tasche di questi falsi eroi in cerca di notorietà.Andate a lavorare e lasciate stare le casse statali già piene di debito pubblico.

  7. Salve sono una mente bacata che la mattina si sveglia presto perché l’animaletto deve fare la cacca, che non dimentica il sacchettino per raccoglierla e le crocchette profumate per l’alito pesante, che spazzola la cuccia, che gioca ancora un’oretta con l’animaletto, che non dimentica mai di dargli il bacio sulla bocca, e che non ha figli perché teme possano diventare come le persone che scrivono questi commenti. E che tutti i giorni va a lavorare e paga le tasse per riempire le casse statali. Amo il mio cane in particolare e tutti i cani in generale, ho un po’ paura dei gatti, ma non farei mai loro del male, ho avuto un beagle per 12 anni e nei suoi occhi ho visto sentimenti che purtroppo in molti esseri umani non si vedono da parecchio tempo. Ho sentito scienziati un po’ più preparati dei commentatori di questo sito e del sindaco Zanola dire chiaro e tondo che la vivisezione non ha nessun valore scientifico, ma è solo una pratica crudele. E credo che chi non ama o addirittura prova repulsione verso gli animali dovrebbe rispettare coloro che la pensano diversamente, senza dare velatamente del deficiente a chi trova nello sguardo del proprio cane più senso di molte vuote parole degli esseri umani. Se a questa giusta protesta hanno preso parte degli esagitati che non si comportano a dovere, è giusto condannare questi episodi. Ma ciò non significa che gli amanti degli animali e i contrari alla vivisezione siano dei pazzi criminali. Non amate gli animali, va bene, non lo capisco, ma lo accetto. Cercate almeno di mostrare un po’ di rispetto per i vostri simili.

  8. Cara Lucia, ti consiglio vivamente di smetterla di perdere tempo con queste persone che evidentemente hanno una pietra al posto del cuore e che mai e poi mai, nemmeno di fronte all’evidenza, ammetteranno di avere avuto torto a sostenere le ragioni di chi maltratta gli animali. Per esperienza sono convinta che chi non ama gli animali non ama nemmeno le persone e se potesse farebbe del male anche a loro. Li trattiene la paura di finire dietro le sbarre, cosa che non succede se vittima della crudeltà è solo un animale indifeso. Sono una persona che ha fiducia nello Stato e nella giustizia, nonostante tutto, e sono certa che quello schifoso posto prima o poi sarà costretto a chiudere. Lasciamo questi simpatici signori a blaterare per i fatti loro e continuiamo ad alzarci la mattina per far fare la cacca al nostro animaletto. Sarà sicuramente tempo speso meglio.

  9. Cara Chiara non ho animali, non li disprezzo e non ho particolari difficoltà di convivenza con i miei simili, noto invece che chi ama gli animali spedisce pallottole alle persone (sbagliate) minacciandole di morte. L’amore per gli animali non rende più buoni semmai rischia di diventare un’alternativa alienante…Lucia ne sa qualcosa.

  10. Amare un cane non significa avere un temperamento amoroso e pacifico.
    Nell’ottobre del 2010 vi ricordo che un tassista milanese che aveva investito un cane inavvertitamente è stato ammazzato di botte dal suo proprietario.

  11. Cara mariapaola forse l’ignorantone è qualcun’altro…..prova ad andare a vederti il significato di sperimentazione farmaceutica e poi dimmi se non ci trovi la fase di test su animali e se non sai distinguere nemmeno la differenza tra vivisezione e sperimentazione allora è meglio che vai a farti un giro….tutti sapientoni questi animalisti, mi chiedo se quando prendono un FANS per il mal di schiena hanno la minima idea dei passaggi precedenti la commercializzazione del farmaco, ma forse ti curi tu con la m…affumicata visto il livello dei ragionamenti

  12. Carissimi commentatori,conosco persone che amano i propri cani in maniera folle,eppure uccidono gli uccellini (che io non mangio) e se aggredite in casa non ci penserebbero due volte a sparare all’intruso.
    Come la mettiamo con questi casi?La verità non c’è l’ha nessuno e chi è senza peccato scagli la prima pietra.
    Poi "scannatevi" pure nel web.ciao

  13. Caro utente non registrato delle ore 23.43, per prima cosa le faccio presente che non mi sono nemmeno sognata di giustificare il gesto delle pallottole. Come dicevo, tengo molto al rispetto della legalità anche per motivi di lavoro e spero che l’individuo che ha spedito le pallottole alla Zanola venga beccato e punito; anche se la Zanola per ovvi motivi non gode affatto della mia stima, condanno senza se e senza ma questo gesto violento ed intimidatorio. In secondo luogo, vorrei cortesemente chiederle di spiegare esattamente cosa intende quando dice che le persone che amano gli animali diventano degli alienati perché scusi tanto ma si tratta di una affermazione che non sta né in cielo né in terra. Io ho sempre amato molto i cani e nonostante questo ho una vita normalissima, ho una famiglia, degli amici e un lavoro che mi porta a passare tutto il giorno in mezzo alla gente. Soprattutto se può spiegare anche il perché Lucia dovrebbe saperne qualcosa. Se è un modo per insultare una persona, cioè per dire a Lucia che è un’alienata, faccia la cortesia di non restare anonimo e di avere il coraggio di mettere il nome quando scrive certe cose, perché oltre a dimostrare poco coraggio, si dimostra anche poco convinto della bontà delle sue affermazioni. E questo è un invito che faccio a tutti quelli che come lei hanno mantenuto l’anonimato. Io non ho vergogna di quello che dico e il nome lo metto.

  14. Cioè io sarei un’alienata perché amo il mio cane? Sarei una potenziale terrorista che invia pallottole per spaventare qualcuno?
    Allora al signore anonimo che lancia simili accuse che rasentano l’insulto vorrei dire che dichiarare di non avere "particolari" difficoltà nella convivenza con i propri simili può essere interpretato come avere comunque difficoltà, anche se non particolari. Quindi l’anonimo è un sociopatico. Se non sbaglio, è il suo stesso modo di pensare, no? Oltre ad essere uno smidollato, visto che non si firma nemmeno. Comunque Le consiglio vivamente di stare più attento prima di dare del terrorista a qualcuno, perché non ho mai mandato buste piene di pallottole a nessuno. Come si permette, poi? Non mi conosce neanche!

  15. Poi naturalmente quando uno esprime il proprio parere cercando di essere civile ed educato trova sul suo cammino il maleducato di turno che si permette addirittura di insultare.

  16. Lancio un appello al gestore del sito affinché inserisca l’obbligo di registrazione con nome e cognome per commentare le notizie. Forse a qualcuno passerebbe la voglia di fare gratuitamente il maleducato.

  17. Appello già lanciato più volte. E finora mai raccolto. Meglio tanti "clic" sul sito grazie ai botta e risposta di gente che si manda anonimamente a quel paese, che "pochi clic ma buoni" tra gente che, registrata quantomeno con un’e-mail, prova a discutere civilmente. La civiltà richiede sforzo, cari miei…

RISPONDI