Sel sulle perquisizioni ai militanti della sinistra antagonista: pericoloso che la magistratura vada oltre i suoi compiti

0
Bsnews whatsapp

Sinistra Ecologia Libertà di Brescia, in merito alle perquisizioni disposte dalla magistratura a carico di appartenenti al “Kollettivo Studenti in Lotta” e al successivo comunicato degli inquirenti, ritiene “pericoloso che la magistratura vada oltre ai suoi compiti , cercando di adottare ‘misure preventive, volte alla tutela dell’ordine pubblico contro eventuali soggetti che intendessero manifestare contro le misure del governo’”. A dirlo è una nota di Sel diffusa oggi.

DI SEGUITO IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO

Ribadiamo a chi cerca di transennare il dissenso che la democrazia non e’ pericolosa, e che ci troviamo in una situazione storica di disgregazione sociale, con un aumento delle disuguaglianze senza precedenti. Ma la semplice indignazione che a volte si tramuta in atti che non condividiamo si deve tramutare in un progetto di alternativa. Il compito che abbiamo e’ di costruire una via di uscita facendo appello a quelle esperienze e a quelle forze oggi completamente escluse dal dibattito e dalla possibilità di influire sulle decisioni, lottando ostinatamente contro la devastazione dei diritti e delle garanzie, contro l’idea neoliberista in cui l’oggetto dello sfruttamento e’ il corpo, la mente o la vita nel suo complesso. Rolfi pensi a governare una città che sta soffrendo e ancora ha da soffrire per la pesante iniquità delle scelte economiche del governo, governo che vedeva la sua parte politica fino a 2 mesi fa silenziosa davanti alla catastrofe delle vite di donne e uomini che si stava consumando.

Rolfi non si lanci in analisi "para sociologiche" sui giovani diretti da forze occulte, abbia occhi piuttosto per guardare quello che ha contribuito a far succedere anche in questa città quando si è fatto fotografare sulle macerie di un campo nomadi o quando, come in questi giorni, nega il diritto ad esistere del “Magazzino 47”. La magistratura e le forze dell’ordine colpiscano i reati , quando ci sono, ma non si avventurino in teoremi pericolosi fuori dalla realtà, e soprattutto non usino quei teoremi per attuare politiche repressive con il solo scopo di sedare il dissenso. Noi continueremo a credere nella politica, quella vera,fatta di passione e solidarietà. Va ricostruito un popolo, insieme, senza avanguardie afone, ma con uomini e donne coraggiosi che rimettano nelle loro mani la loro vita, la loro dignità ed il loro diritto ad un futuro certo per tutti.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Beh l’allora procuratore di Verona papalia fece sequestrare in blitz notturni n casa di simpatizzanti leghisti le poesie dei bambini dell’oratorio.
    Cercate su google e ci sono anche altre perle…come denunciare che erano state trovate armi da fuoco…sì certo :regolarmente denunciate ai carabinieri..bastava chiederne l’elenco e glielo fornivano con numeri di matricola,ecc

  2. Ma che dite? invece è normale spaccare le costole a un vigile o ad un poliziotto? Vabbene la contestazione! il pensiero critico ci rende migliori questa è una verità ma la violenza va sempre condannata. Facciamo un’ipotesi? se un manifestante rimaneva ferito durante la manifestazione magari con due costole rotte tutti pronti a gridare che era colpa della Polizia violenta, repressiva e magari fascista! invece se a rimanere ferito è un cristiano che si trova li per lavorare e per garantire che il diritto a dissenso sono da ritenere "Ragazzate"!!!…io penso che la violenza và condannata e basta! nessuno, e dico nessuno, che abbia in questi giorni speso parole di solidarietà a quel tutore della legge rimasto ferito per adempiere a un dovere! è diritto protestare ma è un dovere declinare la violenza in tutte le sue forme. Basta! siamo tutti figli d’Italia. Cominciamo a capire anche gli altri.
    Io penso che le perquisizioni sono, in questo caso, un atto dovuto come le denuncie…se qualcuno facesse male a qualche vostro caro non pretendereste un segnale da parte della giustizia e delle Forze dell’Ordine oppure avreste lo stesso atteggiamento? Spero che questo messaggio scuoti qualche coscienza e che prima o poi qualcuno abbia parole di solidarietà per il poliziotto ferito! In questo momento di difficoltà, e chiudo, dobbiamo essere gli uni vicini agli altri!

  3. "Rolfi pensi a governare una città che sta soffrendo e ancora ha da soffrire per la pesante iniquità delle scelte economiche del governo" ma ci vuole una bella faccia di …. a Milano questi qui stanno dissanguando i cittadini con nuove tasse alla faccia delle promesse elettorali , per non parlare poi del tono di questo comunicato che ricorda comunicati tristemente famosi di 30/40 anni fa , grazie a Dio la sinistra estrema in Italia non arriva al 5 % .P.S. e chi glielo dice a questi del SEL di Brescia che il kompagno Vendola nella casta ha il record di viaggi attorno al mondo a spese dei contribuenti ?

  4. Se è per quello Vendola oltre che viaggiare per il mondo ha avuto il tempo di aumentare l’acqua potabile in barba al referendum…

  5. Ma stiamo ancora qui a discutere con certe persone? Ma basta farsi cattivo sangue! La politica di sinistra non ha elettori. Ha solo tifosi. Tra i tifosi ci sono gli ultras e questi sono gli ultras della sinistra. Ragionano a senso unico. Non esiste la riflessione. Parlano di politica come se recitassero un mantra. Ripetono come pappagalli ammaestrati le cose che sentono dire dai loro addestratori. Parlano per slogan. Non esiste l’obbiettività. Se la propria squadra vince è perchè sono forti. Se perde è perchè l’avversario ha rubato la partita. Punto. Se qualcuno esce ammaccato è sempre l’altro che ha iniziato per primo. Non esiste vita alternativa se non quella prospettata dai loro guru. Tutto il resto è sbagliato. Imperialista, fascista, sionista. Se la magistratura indaga sui giocatori avversari è "atto dovuto" se indaga sui propri invece è "accanimento giudiziario". Non se ne esce. E’ insito. E’ nel DNA. Quando mancano una delle due cose allora c’è il catechismo. Quello rosso, si intende. Lo trovi nei sindacati, nei centri sociali, nella scuola, nella stampa e nei libri, nei presentatori-giornalisti-opinionisti. Non fa nulla se si beccano cariolate di denaro. Loro non lo vogliono sapere. Non le vogliono sentire.

  6. Luca. Caro carissimo Luca. Ma dove vivi? Dai! Solidarietà con i vigili e la polizia? Servi dello Stato?
    La disoccupazione ti ha dato un mestiere. Mestiere di merda…Carabiniere! Te li ricordi i slogan di questi qui? Sono gli stessi che sbraitavano in mongomery e clark con chilometrica sciarpa rossa con i bandieroni e i santoni della democrazia planetaria (CHE GUEVARA, MAO, STALIN) negli anni settanta. Solo un po più invecchiati. Adesso hanno capelli un pò più bianchi, qualche ruga. Hanno cambiato il logo, il formato. Lo spirito è sempre quello, non ti fare illusioni. La solidarietà è una parola che va interpretata. Nel loro caso è ovvio che sia nei confronti di chi a menato il poliziotto. E dai Luca che diamine! Ma vuoi mettere due costole rotte ad un ricco poliziotto e le ragioni democraticamente manifestate a questi qui? Non c’è confronto. Al loro fianco la gioventù futura. Quelli che da questi presupposti dovrebbero ricostruire un popolo (quale popolo? quello italiano o quale altro?) senza avangurdie afone (e da che pulpito poi!) ma con uomini e donne coraggiose (rompere 2 costole ad un poliziotto ci vuole davvero un bel coraggio)che rimettano nello loro mani la dignità e il diritto ad un fututo certo per tutti? (Qui la pubblicità del vinello san Crispino ha fatto scuola e secondo me se ne sono bevuto fin troppo).

  7. Qualsiasi perquisizione legale che possa impedire eventi teppistici o atti vandalici,dovrebbe essere la cosa augurata da tutte le persone di buon senso senza discriminazione di estrazione sociale,politica,economica o di qualsiasi altra appartenenza.

  8. In piazza c’ero anch’io, abbiamo sfilato per le strade del centro, abbiamo manifestato il nostro dissenzo a questa politica, alla fine abbiamo concluso con una grande festa di civiltà.. noi! questo gruppo di teppistelli hanno tentato di screditarci e far passare sottotono la Nostra manifestazione per il solo scopo di strumentalizzarla per i loro fini!! per la prossima statevene a casa! non vi vogliamo nelle nostre manifestazioni!

  9. Bhe almeno il lavoratore arrabbiato non ha accusato Rolfi di aver infiltrato "agenti in borghese" per sobillare la piazza. La manifestazione è uno strumento assolutamente democratico. Io personalmente però non la condivido come espressione di protesta proprio perchè questi episodi accadono ormai sistematicamente. Non vorrei che questi fossero pianificati. "Voglio pensare male perchè il più delle volte si azzecca".

  10. Attenzione essere loro kompagni ke spagliano.Esserci in ciro agenti in porghese ke si infiltrano per skreditare lipera unt civika manifestazione demokratika!
    Adesso non è ora di pulire un pò il sottobosco?Il vento di ieri non è bastato.
    La prossima volta che si avvicinano alle vostre manifestazioni legnateli per bene..capiranno.

RISPONDI