Parcheggio sotto il castello, 17 offerte per l’esecuzione dei lavori. Resta il nodo finanziario

0
Bsnews whatsapp

Sono 17 le offerte arrivate a Brescia Mobilità per la progettazione esecutiva e la costruzione del parcheggio sotto il castello. Il 2 gennaio è infatti scaduto il bando di gara per la realizzazione della struttura. Entro 15 giorni il progetto verrà trasmesso a chi passerà la pre-qualifica in modo che entro la primavera si possa passare alla fase attuativa dell’opera. “Siamo molto soddisfatti dell’interesse internazionale suscitato e della qualità delle compagini presentatesi” ha commentato dalle colonne del Corriere della Sera di Brescia il presidente di Brescia Mobilità Valerio Prignachi. “Continueremo a passi forzati per raggiungere gli obiettivi temporali e qualitativi che ci ha affidato l’amministrazione comunale e la nuova società Brescia Infrastrutture".

Il parcheggio potrà ospitare 600 auto, si svilupperà su sei piani e sarà dotato di un ascensore che poterà fino alla cima del Cidneo. “L’opera è di primarioi nteresse per la nostra amministrazione e sono soddisfatto che si stia procedendo speditamente verso l’obiettivo finale: dotare Brescia di una infrastruttura moderna in grado di dare piena risposta alle esigenze di sosta del centro, permettendo la pedonalizzazione dei luoghi centrali” ha commentato l’assessore ai Lavori Pubblici Mario Labolani.

Restano però alcuni nodi da scigliere, ad iniziare dalla copertura finanziaria dell’opera (costo: 23.8 milioni di euro). Le associazioni ambientaliste, inoltre, promettono battaglia. A metà gennaio si terrà una manifestazione di protesta ma si sta valutando anche un possibile ricorso al Tar. 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Certo che sarà duro accollarsi l’onere dell’esecuzione dei lavori sapendo come è contestata finanziariamente ed ambientalmente l’opera.

  2. ma non è meglio terminare una cosa alla volta,tipo metropol??????o anche a bs ci sono manie di grandezza come chi voleva il ponte sullo stretto!!!!!!

  3. Questi sono peggio di Attila: sanno benissimo che alla prossima tornata si prenderanno una batosta memorabile e fanno di tutto per lasciare un’eredità ingestibile a chi verrà dopo di loro…

  4. L’OPERA E’ DI PRIMARIO INTERESSE PER LA NOSTRA AMMINISTRAZIONE. Parole più vere non ne poteva trovare prignacchi. ha solo dimenticato un "SOLO" fra interesse e per. A tutti gli altri cittadini non interessa, lo vogliono capire???????

  5. Perchè non spiegano come mai il posteggio di piazza arnaldo è in ritardo di almeno un anno e mezzo e come mai il costo è schizzato alle stelle? per errori progettuali? per aver dimenticato di monitorare gli edifici a fianco? per aver dimenticato di verificare come fossero i bastioni del castello? Se il buon giorno si vede dal mattino è meglio mettere in conto che il posteggio sotto il castello costerà almeno 35 milioni di euro.

  6. Forse all’amministrazione comunale è sfuggito che i bresciani questo benedetto parcheggio non lo vogliono. Siamo indebitati fino al collo per pagare la metropolitana-capriccio di Corsini, non abbiamo voglia di pagare anche il parcheggio-capriccio di Paroli. Non ci serve un altro parcheggio a 10 metri da quello di Fossa Bagni!

  7. non ci sono i soldi, anzi abbiamo debiti, ma vogliono fare il parcheggio. vogliono indebitarci ancora di più. ma sono proprio matti !!!

  8. A ME PARE CHE UN OPERA TALE NONN SIA NECESSARIA. SAREBBE BELLO VEDERE RIEMPITO IL PARCHEGGIO ADIACENTE "FOSSA BAGNI" CHE RIMANE SEMPRE VUOTO.

  9. la pubblicità casinista è insopportabile! Oltretutto è controproducente perchè irrita, la si zittisce immediatamente e non si vuol vedere neanche cosa pubblicizza. Quella silenziosa la si guarda almeno un attimo. lo volete capire???

  10. invece delle opere straordinarie, inutili e onerose, pagate con le nostre accise non potrebbero i lor signori iniziare a tappare le buche ed asfaltare decentemente le strade che fanno vergognare anche un paese del terzo mondo?

RISPONDI